Musicultura ha scelto i suoi otto finalisti

738
0

Da 771 a 8. È stata una bella selezione, quella di Musicultura, concorso riservato ai musicisti emergenti, con serate finali previste per il 22, 23 e 25 giugno all’Arena Sferisterio di Macerata. A “sfidarsi” sul palco, Lucio Corsi di Grosseto con Altalena boy, Nico Gulino di Catania con La musica non passa, Lovain di Taranto con 1, 2, 3, Bob Messini di Bologna con Statistica, Mirkoeilcane di Roma con Per fortuna, Francesco Papageorgiou di Parma con Amo la vita da farmi male, Francesca Sarasso di Vercelli con Non c’incontriamo mai e Simona Severini di Milano con Piccola Elsa.
Ospiti delle serate, diversi protagonisti della musica italiana, tra cui Giorgia, Ermal Meta, i Decibel di Enrico Ruggeri, Teresa De Sio e la Barcelona Gipsy balKan Orchestra.

CONDIVIDI

Nata a Venezia, ma vivo a Milano. Classe ’93. Diploma al liceo scientifico-linguistico, ultimo anno di Giurisprudenza all’Università di Padova e un Erasmus in Spagna. Tanti interessi: dalla scrittura alla musica, dai viaggi alla politica. Musicista per diletto e aspirante giornalista. Prime collaborazioni con Max/Gazzetta dello Sport, Radio Base di Mestre, Young.it e NonSoloCinema.com. Giornalista pubblicista, da cinque anni inviata alla Mostra del Cinema di Venezia. Mi trovate anche su D.Repubblica.it, Amica.it, La Nuova Venezia, il Mattino di Padova e la Tribuna di Treviso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here