Perché non vedete più alcuni album di Cesare Cremonini su Spotify

1791
0

Nei giorni scorsi avrete notato che molti degli album di Cesare Cremonini sono spariti dai circuiti di streaming come Spotify o Apple Music. Nessun allarme. È semplicemente scaduta la licenza con la Warner, vecchia casa discografica dell’artista bolognese e ci sono dei tempi tecnici per il passaggio alla Universal. È il motivo per cui gli unici dischi presenti sono quelli che Cremonini ha scritto da La Teoria dei Colori in poi.

Nel giro di qualche giorno ricompariranno anche tutti gli altri.

CONDIVIDI
Ho 18 anni e ospiti della mia play-list sono perlopiù Bob Dylan, De Gregori, i Pink Floyd e tanti altri artisti che mi convincono di essere nato nell'anno sbagliato. Amante di (quasi) tutti i generi possibili, scrivo anche di sport. In due libri a trenta mani ho pubblicato Che Storia la Bari e La Bari siete voi, giusto per render chiara la passione per il biancorosso. Sogni nel cassetto: viver di romanzi e stappare una bottiglia di GreyGoose sui colli bolognesi con Cesare Cremonini.