Quello che so di lei. La cicala e la formica

Una donna formica ritrova una donna cicala e impara a godersi la vita

42
0

Quello che so di lei
di Martin Provost
con Catherine Frot, Catherine Deneuve, Olivier Gourmet, Quentin Dolmaire, Mylène Demongeot
Voto 6/7

La vita abitudinaria e quieta della levatrice (Femme sage è il titolo originale) Catherine Frot viene sconvolta dalla trasformazione degli ospedali in catene di montaggio delle nascite e dal ritorno della pazzerella Catherine Denevue, ex bellissima che stava con suo padre e se ne era andata senza spiegazioni e che ora, dopo che le hanno trovato un cancro al cervello, vorrebbe un po’ fare ammenda delle sue follie e un po’ tamponare la sua solitudine. La levatrice è una signora metodica e ai limiti dell’autocensura, la ex del padre una giocatrice, bevitrice e buona forchetta ora senza fissa dimora. L’innesto del disordine nell’ordine produce una trasformazione: la nostra levatrice trova un nuovo amore, riassesta le sue priorità e alla fine prende anche posizione contro la globalizzazione delle maternità. Insomma, la levatrice è l’altra… Se siete in vena di tenerezza ottenuta con sforzo il film di Provost è per voi. È uno specialista in figure femminili non ovvie, anzi, straordinarie, come Seraphine (De Senlis, la pittrice) e Violette (Leduc, la scrittrice)

CONDIVIDI

Marco Bacci scrive di cinema, tecnologia e libri. Ogni tanto scrive romanzi. È un ex di molti lavori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here