Springsteen in versione biker, fotografo e… gentiluomo

3269
0

Continua l’estate di Bruce sul Jersey Shore. Negli ultimi giorni (come abbiamo riportato anchein questo spazio) è stato avvistato più volte in diverse cittadine del New Jersey, da Asbury Park a Wildwood passando per Freehold. Sempre con la macchina foografica al collo. E proprio a Wildwood Springsteen è tornato ieri (domenica 11 giugno). L’occasione è stata una visita alla Race of Gentlemen, manifestazione itinerante della East Coast che mette in mostra auto e moto d’epoca, in particolare antecedenti alla Seconda Guerra Mondiale. Macchine (e moto) built straight out of scratch che da sempre fanno parte dell’immaginario e dell’universo Springsteeniano, hot rod e Harley che abbiamo visto e sentito milioni di volte nelle canzoni di Bruce.

Bruce – come sempre – non si è sottratto al rito dei selfie con i fans, e a sua volta ha scattato molte foto prima sulla Schellinger Avenue, dove erano in mostra diversi modelli di auto e di moto, poi tra la Spicer e la Lincoln Avenue dove invece si svolgevano le  gare. La Race of Gentlemen nel corso degli anni è diventato uno degli appuntamenti imperdibili per gli appassionati del vintage, in particolare quest’anno – a partire da venerdi prossimo (16 giugno) e fino al 4 di settembre, ci sarà anche una mostra speciale di modelli che il Museo della Harley Davidson di Milwaukee porterà a Wildwood. Ci saranno moto restaurate e dipinte da autentici artisti del genere, modelli assolutamente esclusivi, esemplari pazzeschi, appunto da museo! Non mancheranno le auto coupe e le immagini delle passate edizioni. Sostanzialmente – per chi ama le moto e le auto vintage, le corse sulla spiaggia e quelle atmosfere del passato che hanno fatto la storia del cinema, della musica e della cultura popolare americana, l’occasione è davvero straordinaria. E poi, conoscendo la passione di Bruce per queste cose, volete che non torni a farsi un giro in moto Wildwood per visitare la mostra?

(La foto in evidenza è di Anthony Carpentier ed è presa da Facebook)

CONDIVIDI
Patrizia De Rossi è nata a Roma dove vive e lavora come giornalista, autrice e conduttrice di programmi radiofonici. Laureata in Letteratura Nord-Americana con la tesi La Poesia di Bruce Springsteen, nel 2014 ha pubblicato Bruce Springsteen e le donne. She’s the one (Imprimatur Editore), un libro sulle figure femminili nelle canzoni del Boss. Ha lavorato a Rai Stereo Notte, Radio M100, Radio Città Futura, Enel Radio. Tra i libri pubblicati due su Luciano Ligabue: Certe notti sogno Elvis (Giorgio Lucas Editore, 1995) e Quante cose che non sai di me – Le 7 anime di Ligabue (Arcana, 2011). Uno (insieme a Ermanno Labianca) su Ben Harper, Arriverà una luce (Nuovi Equilibri, 2005) e uno su Gianna Nannini, Fiore di Ninfea (Arcana). Il suo ultimo libro, scritto con Mauro Alvisi, s'intitola "Autostop Generation" (Ultra Edizioni). Dal 2006 è direttore responsabile di Hitmania Magazine, periodico di musica spettacolo e culture giovanili.