Il ministro Dario Franceschini dice basta alle accuse di Fedez

105
0

Il ministro dei beni culturali Dario Franceschini ha annunciato l’intenzione di procedere per vie legali nei confronti di Fedez, in seguito alle ripetute accuse mosse dal rapper. Fedez, che ha recentemente dichiarato “guerra aperta” al monopolio della Siae sui diritti d’autore (ne abbiamo parlato QUI), ha lanciato delle allusioni piuttosto gravi su un presunto conflitto d’interessi che vedrebbe Franceschini in una posizione equivoca perché la moglie gestirebbe indirettamente gli immobili della società guidata da Filippo Sugar.

La risposta del ministro è dura ed è arrivata dopo che anche Beppe Grillo ha rilanciato su Twitter le dichiarazioni di Fedez.

Franceschini risponde in maniera allusiva sul proprio profilo social e dichiara successivamente all’AdnKronos che «Sarà la decima volta che Fedez, da quando ha scelto Soundreef (la società che gestisce i suoi diritti d’autore, ndr), tira fuori questa storia assurda, calunniando me e mia moglie e ignorando le norme che ha approvato il Parlamento» e prosegue «Finora ho pensato fosse meglio far finta di niente, ma ora ha superato anche la mia, molto molto alta, soglia di tolleranza e per questo ho già dato incarico di agire giudiziariamente contro di lui. È la prima volta che lo faccio dopo tanti anni di vita politica ma lui ha mezzi più che sufficienti per risarcire i danni che ci sta creando».

Intanto, la Siae ha dato mandato ai propri legali di tutelare la società e «reagire con la massima durezza consentita dall’ordinamento giuridico».

CONDIVIDI

Classe ’86, nata e cresciuta in Germania come immigrata italiana di seconda generazione.
Dopo il liceo si è trasferita a Roma per studiare lettere. Dal 2011 vive e lavora a Venezia.