Si laurea con una tesi sui Pink Floyd e la consegna a Nick Mason

15715
0

Si può trasformare una tesi di laurea nel sogno di una vita? A volte, sì. A riuscirci è un giovane siciliano originario di Augusta, Andrea Zanti, che ha pianificato in ogni dettaglio il suo percorso di studi in Lingue e letterature straniere affinché la sua tesi parlasse di ciò che lui più ama: la musica, il rock ma soprattutto i Pink Floyd. Andrea ha 26 anni, si è laureato all’Università di Catania ed è riuscito ad incontrare a Londra pochi giorni fa lo storico batterista della band, Nick Mason, consegnandoli la sua tesi laurea discussa un anno fa dal titolo The power of social networking in the 21st century: the case of Pink Floyd’s The Endless River, che trattava l’ultimo album dei Pink Floyd, The Endless Eiver (album uscito nel 2014, QUI la nostra recensione).
Lo stesso Andrea ha spiegato che «una volta laureato, volevo che il mio lavoro non restasse fine a se stesso, buono solo per ornare gli scaffali di una libreria, come avviene spesso e purtroppo con le tesi di laurea Volevo che i Pink Floyd venissero a conoscenza di questo lavoro. Da amante della loro musica, donar loro una copia della mia tesi sarebbe stato in un certo senso il coronamento del mio percorso di studi».

La caparbietà di questo giovane musicista è stata premiata: un anno intero trascorso a mandare messaggi ed email ad ogni indirizzo o canale possibile affinché il suo sogno si potesse realizzare, fino a quando, dopo il silenzio di Gilmour e sua moglie Polly Samson «Mason ha anche fatto in modo che, la scorsa estate, mi venisse consegnata una sua foto autografata in segno di ringraziamento e di apprezzamento per il mio lavoro».
Poi, però, la svolta, l’occasione della vita. Andrea sa benissimo di una mostra allestita a Londra, Their mortal remains sui 50 anni dalla nascita dei Pink Floyd, e decide di partire per coronare definitivamente il suo percorso. Ovviamente, alla mostra era presente anche Mason e Andrea è riuscito a trascorrere qualche minuto con questa leggenda della musica. Ma non solo. Andrea, come detto, è anche un ottimo musicista, ha una sua cover band dei Pink Floyd e il suo lavoro è stato fatto visionare allo stesso Mason. «Un amico francese vicino a Mason si è fatto carico di mostrargli, diverse settimane fa, il nostro dvd. Nick era entusiasta e di presenza mi ha detto di esser rimasto piacevolmente colpito dalla qualità del lavoro. Credo sia stato per questo motivo che, qualche giorno fa, lui abbia anche deciso di condividerlo nella sua pagina ufficiale facebook. È stato un pensiero davvero gentile e inaspettato da parte sua… quando ho visto il post non credevo ai miei occhi!».

Ora resta solo un sogno al giovane Andrea: conoscere David Gilmour e sua moglie, ma vista la sua determinazione e passione, potrebbe accadere prima di quanto creda. La cosa più bella di questa storia, oltre alla bellezza di sapere che i sogni non sempre restano tali, è il messaggio che questo ragazzo vuole trasmettere: «Oggi, grazie ai social network è più facile superare certi ostacoli, ne ho anche parlato nella mia tesi, si può arrivare praticamente ovunque. Tuttavia, bisogna anche armarsi di tanta pazienza, instaurare una buona rete di contatti, essere intraprendenti e credere sempre che tutto in questa vita sia possibile. Prima o poi l’occasione arriva».

CONDIVIDI
Nata in Calabria, classe '86. Un diploma di Liceo Scientifico che però mi ha portato ad una laurea in Lingue e Letterature straniere. La musica e la letteratura sono sempre state la colonna portante della mia vita in ogni loro sfumatura. Sognatrice ostinata ma realista al punto giusto.