Il soundcheck del Vasco Modena Park in diretta

23224
0
Vasco Rossi
Foto di Enrico Ballestrazzi

Il Modena Park ha aperto ufficialmente i cancelli ai fan: alle 21.02 sulle note di Zarathustra al Parco Enzo Ferrari è iniziato il soundcheck riservato agli iscritti al Fan Club ufficiale di Vasco Rossi e a 500 residenti della “zona verde” della città. Di seguito la scaletta del soundcheck che Vasco sta eseguendo in vista del concerto di sabato che richiamerà nella città emiliana oltre 220mila fan.
Per accedere ci sono state code, ma tutto sommato non eccessive. Vasco è arrivato in elicottero alle 19.54, accolto da migliaia di mani alzate verso il cielo.
Vasco introduce il concerto con queste parole: «Benvenuti alla grande festa di Modena… Modena Park! Benvenuti al concerto che non avrà mai fine! Benvenuti nella leggenda!».

SCALETTA VASCO MODENA PARK (IN AGGIORNAMENTO)

  • Intro (Zarathustra)
  • Colpa d’Alfredo
  • Alibi
  • Blasco Rossi
  • Bollicine
  • Ogni volta
  • Medley: Jenny, Silvia (solo Curreri al piano e Vasco), La nostra relazione (breve accenno al piano), Anima fragile (rientra la band): Vasco saluta “Il maestro Gaetano Bethoten Curreri al pianoforte”
  • Splendida giornata (fa salire alcune ragazze sul palco: foto sotto)
  • Ieri ho sg. mio figlio
  • Medley: T’immagini, Delusa, Mi piaci perché, Delusa, Gioca con me, Delusa, Stasera!Sono ancora in comaRock’n’roll show
  • Vasco lascia il palco, parte una intro dance con breve assolo del Gallo, poi accenno a Ultimo domicilio conosciuto e a seguire altro breve pezzo dance
  • Entra Maurizio Solieri per il primo interludio. Poi duettano Solieri e Stef Burns. Quindi reprise di Ultimo domicilio conosciuto
  • Vivere una favola
  • Non mi va
  • Cosa vuoi da me
  • Siamo soli
  • Dice Vasco: «Facciamo una scaletta un po’ diversa stasera, senno poi voi coi telefonini la dite ai vostri amici»
  • Come nelle favole
  • Vivere (sugli schermi vengono proiettati i video realizzati dai fan: foto sotto)
  • Sono innocente ma…
  • Rewind (dovrebbe esserci l’annunciato flash mob con i reggiseni, ma in realtà non lo fanno in molte)
  • Liberi liberi (al termine Vasco esce dal palco)
  • Secondo interludio, con Andrea Braido (indossa un cappottane nero con cilindro)
  • Medley acustico: Ed il tempo crea eroi (sul palco solo Vasco con Vince Pàstano all’acustica, poi dal lato destro entrano tutti in acustica), Una canzone per te, L’una per te, Ridere di te, Va bene va bene così, Senza parole
  • Stupendo
  • Gli spari sopra
  • Sballi ravvicinati del terzo tipo (con accenno finale di Dimentichiamoci questa città)
  • C’è chi dice no
  • Un mondo migliore
  • Dopo una pausa di circa 10 minuti rientra in scena per i BIS
  • I soliti
  • Sally
  • Siamo solo noi
  • Vita spericolata (accompagnato al piano dal “Lupo Maremmano” Alberto Rocchetti)
  • Canzone
  • Quanti anni hai (accenno strumentale con saluto a Massimo Riva)
  • Albachiara (Gaetano Curreri al piano, tornano sul palco Braido e Solieri)

Finisce a mezzanotte e 28, dopo tre ore e 26 minuti (conteggiando anche una pausa di una decina di minuti)… Per stasera THAT’S ALL, FOLKS!

Chiudiamo con una gallery che documenta gli ultimi preparativi prima dell’apertura dei cancelli (foto di Enrico Ballestrazzi) e i primi arrivi.

CONDIVIDI

Spettakolo! nasce nel 2015 e si occupa di cinema, musica, travel, hi-tech. Alla Redazione di Spettakolo! collaborano varie figure del mondo del giornalismo (e non) desiderose di raccontare tutto ciò che per loro è “spettacolo” (appunto).