Festival Tener-a-Mente: tanto buon rock di ieri e di oggi

81
0
Tener-a-Mente
Ben Harper

Il Festival del Vittoriale Tener-a-Mente apre i battenti domenica con il concerto dei Baustelle e chiude con la doppia data acustica di Ben Harper (foto in apertura) il 10 e 11 agosto.

La location d’eccezione è data dalla splendida cornice dell’Anfiteatro del Vittoriale di Gardone Riviera, autentico valore aggiunto per i quattordici concerti in cartellone che chiamano a raccolta il meglio del rock internazionale e tre degli artisti più rappresentativi della scena tricolore.
Già tutto esaurito in prevendita per LP (foto in basso), che sarà in riva al lago di Garda il 26 luglio con la sua voce unica che ha conquistato il pubblico internazionale grazie a Lost On You. Sono disponibili solo gli ultimi posti in piedi per Ben Harper, che regalerà due date in solo assolutamente uniche, in esclusiva per il Festival. Una voce straordinaria e le sue chitarre, tra cui la slide e la steel guitar di cui è maestro assoluto, per rivisitare un repertorio di quattordici dischi tra cui spiccano Welcome To The Cruel World (1994), Fight For Your Mind (1995) e il successo planetario Diamonds On The Inside (2003).
Tener-a-MentePer gli amanti del rock più crepuscolare imperdibile l’appuntamento del 10 luglio con Mark Lanegan Band, che presenterà il nuovo album Gargoyle (2017). Leader degli Screaming Trees negli anni ’90, Mark Lanegan con il suo inconfondibile timbro baritonale ha attraversato gli anni del grunge fino a oggi regalando poi da solista autentiche perle come Field Songs (2001), Bubblegum (2004) e Blues Funeral (2012). Svariate e trasversali le collaborazioni coi Queens Of The Stone Age, The Gutter Twins dell’amico Greg Dulli, i Soulsavers con Dave Gahan e Isobel Campbell.
Restando nell’alveo del rock il 12 luglio toccherà a Ryan Adams, autentico cane sciolto del rock indipendente americano, che presenterà il più recente Prisoner (2017). Dopo aver pubblicato nel corso degli anni ’90 tre album manifesto dell’alternative-country con gli Whiskeytown debutta da solista nel 2000 con l’acclamato Heartbreaker e si afferma come uno dei più credibili rocker della sua generazione sapendo spaziare tra folk, garage, rock e country.
Il 13 luglio sarà la volta di un’icona del rock come Chrissie Hynde, leader dei Pretenders, che tornano con Alone (2016) a otto anni di distanza dal precedente album. E sempre in tema di mostri sacri il 16 luglio sarà la voce soul e nera di Steve Winwood a proiettare il Vittoriale in un viaggio nella storia del rock tra Spencer Davis Group, Traffic e Blind Faith.

Completano il cartellone le nuove declinazioni del pop e del rock rappresentate da Passenger (4 luglio), Devendra Banhart (9 luglio), Elbow (15 luglio) e Jack Savoretti (18 luglio). Di assoluto valore i tre artisti italiani in programma, a partire dai Baustelle con il tour orchestrale L’Estate l’Amore e la Violenza, dopo il successo della sessione teatrale. Emozioni e poesia sono pressoché assicurate da Niccolò Fabi, che il 22 luglio celebrerà vent’anni di carriera con il progetto Diventi-Inventi 1997-2017, e da Carmen Consoli in scena il 29 luglio con una band di sei elementi dopo il progetto teatrale tutto al femminile Eco di Sirene.

Tutti i concerti inizieranno alle 21.15: per informazioni sui biglietti visita il sito ufficiale.

CONDIVIDI
Nato a Trento nel 1973. Laureato in giurisprudenza. Giornalista pubblicista, scrivo dal 2004 di musica e spettacoli sulle pagine del Corriere del Trentino - Alto Adige. Appassionato di musica di (quasi) tutti i generi: cantautori italiani e grandi del rock internazionale in primis. Colleziono compulsivamente cd e amo seguire i concerti dal vivo. Cinema, viaggi, libri e calcio (faccio pure l'arbitro) le altre mie passioni.