Addio a Paolo Villaggio, aveva 84 anni

390
0

È morto a Roma l’attore Paolo Villaggio. Aveva 84 anni e da qualche giorno era ricoverato al Policlinico Gemelli.

Villaggio era nato a Genova il 30 dicembre 1932, ed era attore, scrittore, sceneggiatore e doppiatore. Tutti lo ricordiamo per aver interpretato sul grande schermo il ragioner Ugo Fantozzi in ben dieci pellicole, riuscitissimo stereotipo dell’uomo medio italiano nato proprio dalle righe di un suo libro, oppure Fracchia o il professor Kranz.
Ma Villaggio non era solo comicità, avendo ricoperto anche ruoli drammatici in carriera, prendendo parte a film di registi come Federico Fellini, Marco Ferreri, Lina Wertmüller, Ermanno Olmi e Mario Monicelli.
Nel 1992, in occasione della 49ª Mostra del cinema di Venezia, aveva ricevuto il Leone d’oro alla carriera.
Nell’agosto del 2000 gli era stato assegnato al Festival del cinema di Locarno il Pardo d’onore alla carriera.

Importantissima e da non dimenticare la sua storica amicizia con Fabrizio De André, con cui era cresciuto insieme, e per il quale ha scritto anche due testi, ovvero Il fannullone e Carlo Martello ritorna dalla battaglia di Poitiers. La morte è stata annunciata dalla figlia Elisabetta con un post su Facebook.

Ciao papà ora sei di nuovo libero di volare ❤️

Posted by Elisabetta Villaggio on Sonntag, 2. Juli 2017

CONDIVIDI

Nato a Roma nel 1984, ma vivo a Venezia per lavoro. Musicista e cantante per passione e per diletto, completamente autodidatta, mi rilasso suonando la chitarra e la batteria. Nel tempo libero ascolto tanta musica e cerco di vedere quanti più concerti possibili, perchè sono convinto che la musica dal vivo abbia tutto un altro sapore. Mi piace viaggiare, e per dirla con le parole di Nietzsche (che dice? boh!): “Senza musica la vita sarebbe un errore”.