Giovanardi (ancora) contro Vasco: «Poteva mandare un messaggio contro la droga»

6725
0
Foto di Giulia Bardina / Instagram

Non si arresta la polemica Vasco-Giovanardi, neanche a 24 ore dalla fine del mega evento che ha radunato 230mila fan al Modena Park.

Il noto volto di centro-destra il 10 giugno aveva chiesto, in vista del concerto, «misure radicali e straordinarie, con attività investigativa preventiva, per impedire l’arrivo di spacciatori. La presenza capillare dei reparti antidroga, dei caschi verdi della finanza e dei Carabinieri che impediscano, anche con l’aiuto di unità cinofile, l’entrata di droga nell’area interessata dal concerto». La richiesta, non gradita dal rocker di Zocca, non è stata accolta dagli organizzatori dell’evento e, proprio durante il concerto di sabato, Vasco ha risposto all’onorevole utilizzando i versi del brano Blasco Rossi: «Vieni giù in fondo al mare Giovanardi che ti do l’animale», ha cantato di fronte ai 230mila di Modena Park.

La controrisposta di Giovanardi non si è fatta attendere: ieri intervistato dalla testata online Modena Today, il senatore modenese ha dichiarato: «È stato un grande evento musicale, particolarmente apprezzato. Credo, però, che nel leggere sui giornali “Siamo nella storia”, “Siamo nella leggenda” ci sia un pizzico di fanatismo che potrebbe essere eliminato. Modena ha avuto grandissimi cantanti, come Pavarotti e per giudicare ci vuole un po’ di sobrietà. Le cose sono andate perfettamente, complimenti alle forze dell’ordine e all’amministrazione comunale. C’è stato un rigore assoluto contro alcool e droga che, invece, in altri concerti provocano arresti. Vasco? Io e lui invecchiamo insieme ed io contino ad avere le mie idee. Se le persone in Italia nei bar, negli aereoporti, non vengono intossicate dal fumo degli altri è merito di Giovanardi che non impedisce di fumare, ma di farlo senza far ammalare gli altri di cancro. Mi dispiace per Vasco perché invece che polemizzare contro di me, avrebbe potuto mandare un messaggio ai ragazzi di non drogarsi. Lui è uno che quando manda messaggi viene seguito perciò poteva dare un segnale positivo contro la droga».

CONDIVIDI

Nasce a Viterbo nel marzo di un anno dispari. Il primo album che acquista è… Sqérez? dei Lunapop. Il suo sogno? Vedere i fratelli Gallagher ancora una volta insieme su un palco.