Morrissey annulla le date italiane: «Non mi sento sicuro in Italia»

1477
0

Siamo certi che queste (molto) discutibili dichiarazioni rilasciate da Morrissey non passeranno inosservate. L’ex componente degli Smiths secondo quanto riportato da Rolling Stone America, ha affermato che non ha intenzione di suonare in Italia, soprattutto dopo la lite con un poliziotto romano lo scorso mercoledi sera, e «la ragione è ovvia: con psicopatici del genere a piede libero non mi sento sicuro in Italia».

Questo è quanto avrebbe dichiarato il musicista al nipote fotografo, Sam Esty Rayner. L’episodio scatenante sarebbe appunto accaduto a Roma, lungo via del Corso, che Morrissey percorreva a folle velocità. «Non ho infranto nessuna legge», ha dichiarato l’artista inglese, «e non facevo nulla di sospetto: ha aperto la custodia della pistola e mi ha urlato in faccia. Penso che mi abbia riconosciuto, forse voleva spaventarmi, o uccidermi. State attenti».
Nemmeno a dirlo, secondo la Questura di Roma i fatti sarebbero andati in modo leggermente diverso. Morrissey si sarebbe «immesso a tutta velocità da via della Frezza contromano su via del Corso, affollatissima per lo shopping dei saldi», ha affermato la Questura. Ovviamente, il musicista è stato subito fermato, e dal verbale emerge che «dopo le prime verifiche, i poliziotti hanno contestato all’autista, il quale ha ammesso le proprie responsabilità, il verbale. L’altra persona invece ha mantenuto sin da subito un atteggiamento ostativo: cittadino inglese, ha insistito nel dire di non avere l’obbligo di declinare le proprie generalità né di dover esibire i documenti in quanto non aveva commesso alcun reato, stupito dal fatto di non essere stato peraltro riconosciuto. Dopo varie insistenze gli agenti, che parlavano inglese, hanno consentito per ben due volte all’uomo di effettuare telefonate in albergo e, facendosi passare l’interlocutore, hanno appreso che si trattava del noto cantautore britannico».

Last night at 7.45 on Via del Corso in Rome, the Police Officer pictured below terrorized Morrissey for 35 minutes…

Posted by Sam Esty Rayner Photography on Mittwoch, 5. Juli 2017

Non amiamo fare commenti che potrebbero essere banali o eccessivamente caustici, ma sicuramente sia le parole di Morrissey che della nostra Questura sono esplicative di dove possa risiedere la verità (…e soprattutto il buon senso).

CONDIVIDI
Nata in Calabria, classe '86. Un diploma di Liceo Scientifico che però mi ha portato ad una laurea in Lingue e Letterature straniere. La musica e la letteratura sono sempre state la colonna portante della mia vita in ogni loro sfumatura. Sognatrice ostinata ma realista al punto giusto.