Cinè di Riccione: arriva Luciano Ligabue con Stefano Accorsi e Kasia Smutniak

280
0
Stefano Accorsi, Kasia Smutniak e Luciano Ligabue al Cinè a Riccione (foto tratta dalla pagina ufficiale di Stefano Accorsi)

Un Luciano Ligabue impegnatissimo nelle ultime settimane, preso nell’ultimare le riprese di Made in Italy, il suo terzo film da regista che uscirà nelle sale il prossimo anno. Accompagnato da Stefano Accorsi e Kasia Smutniak, protagonisti della pellicola, Luciano ha fatto capolino a sorpresa a Cinè, una kermesse cinematografica con sede a Riccione che allieta le giornate estive della Riviera romagnola.

Proprio a fine giornata, ieri pomeriggio, Luciano è salito sul palco del Palacongressi di Riccione, raccontando qualcosa in più di questo suo nuovo lavoro.
«Ora sto cercando di capire come trasformare un disco in un film –  ha raccontato Luciano-  un modello può essere Quadrophenia». Ricordiamo che Made in Italy è un concept album, esattamente come Quadrophenia, disco storico degli Who dal quale è stato tratto l’omonimo film del 1979 diretto da Franc Roddam. Una storia difficile quanto attuale, con Stefano Accorsi nei panni di Riko, un uomo in piena crisi esistenziale e lavorativa, che attraverso i suoi dilemmi giornalieri  e il suo sguardo disilluso, regala uno spaccato ben preciso di un’Italia stupenda quanto problematica: «È una grande storia italiana, un atto d’amore profondo verso il nostro Paese», ha raccontato soddisfatto Accorsi. Una storia profondamente radicata nella provincia italiana e in cui non è difficile riconoscersi, che è anche una storia d’amore. Riko infatti è sposato con Sara, interpretata dalla splendida Kasia Smutniak: «La loro è  una bellissima storia di due che stanno insieme da sempre», ha raccontato Kasia.

A detta del Luciano, le decisioni finali le prenderà soltanto in fase di montaggio, per rendere al meglio ciò che il disco aveva già espresso. Le riprese di Made in Italy per quanto riguarda l’Emilia sono terminate lo scorso 5 luglio, e proseguiranno a Roma e Francoforte.

CONDIVIDI

Nata in Calabria, classe ’86. Un diploma di Liceo Scientifico che però mi ha portato ad una laurea in Lingue e Letterature straniere. La musica e la letteratura sono sempre state la colonna portante della mia vita in ogni loro sfumatura. Sognatrice ostinata ma realista al punto giusto.