I Rio divertono e fan divertire Massa Lombarda

323
0
© Foto: Riccardo Medana

E’ una cosa che non si dovrebbe fare, lo so, ma vorrei che il racconto di questo concerto cominciasse con un ricordo. Era la metà di settembre del 2004, avrei compiuto da lì a poco 17 anni e mi trovavo a Modena per il mio terzo raduno del BarMario, il fan club di Luciano Ligabue, l’ultimo prima della sua temporanea chiusura. Tra i tanti ospiti (ricordo un giovane Alberto Bertoli) c’erano I Rio, l’allora band di Marco Ligabue, che annunciarono proprio su quel palco l’imminente uscita di Mariachi Hotel, il loro primo disco. E fu così che il primo di ottobre di quello stesso anno, il giorno d’uscita, andai a comprare, dopo averlo cercato in due diversi negozi, la prima copia di quel che negli anni sarebbe diventato un tesoro introvabile.

Rivederli ieri sera in concerto a Massa Lombarda (RA) è stato come ritornare ad una vecchia festa di amici. I Rio sono in grado di farti sentire sempre a casa, con una forza travolgente ed un immenso sorriso sulle labbra. Quel che colpisce di più, nel 2017, è che si possa fare ancora musica semplicemente con basso, chitarra e batteria (ed ok, delle sequenze), ma soprattutto suonando. Commettendo anche degli errori sul tempo o sulla dinamica, ma fregandosene, perchè è dall’imperfezione che spesso nascono i momenti più divertenti in una serata.
Una menzione particolare la merita Fabio Mora, un cantante travolgente e brillante, ma sopratutto un’animale da palco come pochi. Fabio è uno di quei cantanti che non canta solo con la voce, ma che usa tutto il corpo, non risparmiando nemmeno un muscolo od una goccia di sudore. In quelle due ore dà tutto se stesso riuscendo a coinvolgere il pubblico, dai fan più affezionati a chi è presente per la prima volta.

Il concerto è stato un viaggio lungo 13 anni, da Sei quella per me, il loro primo singolo, a Dichiarazioni d’amore alla luna ed Infinito, appartenenti ad Ops!, il loro ultimo album. In mezzo tanta storia e tanti ricordi.

LA SCALETTA DELLA SERATA:
1. Giostra
2. Mariachi Hotel
3. La precisione
4. Hai qualcosa per me
5. Infinito
6. Sei quella per me
7. Come ti va?
8. Pezzo di cielo
9. Terremosse
10. Il gigante
11. Che effetto fa
12. Dimmi
13. Un giorno alla volta
14. Mareluce
15. Dichiarazioni d’amore alla luna
16. Mediterraneo
17. Voglia di te
18. Gioia nel cuore
19. Banditi pirati e mariachi
20. Margarita

BIS:
21. Skanzonata
22. L’ultima cellula
23. In ogni istante
24. Il sole splende sempre

CONDIVIDI
Di origini torinesi, ma trapiantato ormai da diversi anni in quella magnifica terra che ha dato i natali ai più grandi musicisti italiani, l'Emilia. Idealista e sognatore per natura, con una spiccata sindrome di Peter Pan e con un grande amore che spazia dal Brit rock passando per quello a stelle e strisce, fino ai grandi interpreti italiani. Il tutto condito da una passione pura, vera e intensa per la musica dal vivo.