Dave Gahan finisce in ospedale, annullato il concerto dei Depeche Mode a Minsk

810
0

Il leader dei Depeche Mode è stato ricoverato in ospedale a Minsk, in Bielorussia, nel pomeriggio di ieri a causa di problemi intestinali: cancellato il concerto alla Minsk-Arena di ieri sera.

“Annunciamo con dispiacere – si legge nel comunicato stampa diffuso dallo staff della band inglese – che, a causa dello stato di salute di un membro del gruppo, i Depeche Mode non potranno esibirsi questa sera, alla Minsk Arena a Minsk, in Bielorussia. Stiamo valutamdo tutte le opzioni per riprogrammare questo spettacolo appena possibile. Pensiamo di potervi dare un aggiornamento entro la prossima settimana”.

La tournée riprenderà regolarmente domani sera dal Olimpiyskiy National Sports Complex di Kiev. Questo l’ultimo comunicato della band: “Siamo felici di informarvi che le condizioni di Dave sono migliorate e che procediamo con il tour trasferendoci oggi in Ucraina per il concerto di domani sera a Kiev. La band non vede l’ora di esibirsi negli ultimi spettacoli della leg europea estiva, e di vedere i fan a Kiev domani, a Varsavia venerdì e a Cluj domenica. Per i fan in possesso di biglietti per il concerto di ieri sera a Minsk, stiamo vagliando tutte le opzioni possibili e avremo maggiori informazioni nei prossimi giorni. Grazie per il vostro sostegno e per gli auguri che ci avete mandato ieri sera e stamattina”.

A note from DM: We are happy to report that Dave's condition has improved and we will be continuing onwards to Ukraine…

Posted by Depeche Mode on Dienstag, 18. Juli 2017

I Depeche Mode, che si sono esibiti a fine giugno in Italia, torneranno nel nostro Paese tra dicembre e gennaio per cinque appuntamenti nei palazzetti: il 9 e 11 dicembre al Pala Alpitour di Torino, il 13 all’Unipol Arena di Bologna e il 27 e 29 gennaio al Mediolanum Forum di Milano. I biglietti sono disponibili su Ticketone.it.

CONDIVIDI
Spettakolo! nasce nel 2015 e si occupa di cinema, musica, travel, hi-tech. Alla Redazione di Spettakolo! collaborano varie figure del mondo del giornalismo (e non) desiderose di raccontare tutto ciò che per loro è "spettacolo" (appunto).