Justin Bieber vietato in Cina: «È un giovane straniero controverso»

81
0

Justin Bieber nuovamente nei guai. L’ufficio della cultura cinese ha annunciato con un comunicato che l’artista americano non potrà esibirsi nella Repubblica Popolare Cinese poiché «ha mostrato un serie di cattivi comportamenti, sia nella sua vita sociale che durante una precedente performance in Cina, che hanno causato malcontento tra il pubblico».

I “cattivi comportamenti” a cui si riferisce l’ufficio della cultura cinese risalgono al 2013, quando Bieber, in visita alla Grande Muraglia, si fece portare (come testimoniano le foto qui sotto) a spalle dalle proprie guardie del corpo. La cosa non fu presa bene dai media locali che attaccarono il cantante sui giornali.

Questo il comunicato integrale diffuso dall’ufficio della cultura cinese: “Justin Bieber è un cantante di talento, ma è anche un giovane straniero controverso. Per quanto ci riguarda, ha mostrato un serie di cattivi comportamenti, sia nella sua vita sociale che durante una precedente performance in Cina, che hanno causato malcontento tra il pubblico. Al fine di regolare l’ordine e il nostro mercato, non è opportuno introdurre esempi di cattivo comportamento. Comunque, speriamo che Justin Bieber continui nel suo processo di crescita, migliorando costantemente le sue parole e azioni, diventando davero il cantante preferito dal pubblico”.

CONDIVIDI
Nasce a Viterbo nel marzo di un anno dispari. Il primo album che acquista è... Sqérez? dei Lunapop. Il suo sogno? Vedere i fratelli Gallagher ancora una volta insieme su un palco.