Paul McCartney: una canzone su Donald Trump nel nuovo album

298
0

Paul McCartney ha scritto un brano contro il presidente degli Stati Uniti Donald Trump. La canzone sarà inclusa nel suo nuovo disco solista, successore di New del 2013. Lo rivela lo stesso ex Beatle durante un incontro con gli allievi del Liverpool Institute of Performing Arts.

«Certe volte la situazione nel mondo è talmente pazzesca che deve essere affrontata», ha spiegato. L’artista britannico, che pochi mesi fa ha compiuto 75 anni, non ha specificato se sarà una canzone pro o contro Trump, ma che sentiva semplicemente il bisogno di doverla scrivere.

Ricordiamo comunque che Paul McCartney, durante le ultime elezioni americane, ha sostenuto la candidata democratica Hillary Clinton, appoggio che scatenò anche la reazione del candidato repubblicano Trump, come vediamo nello scambio di tweet.

Alle session non mancherà inoltre il vecchio collega dei Beatles Ringo Starr, che così dovrà ricambiare il favore fatto da Paul nel brano Give More Love.

Incerte rimangono ancora le tempistiche sulla data di pubblicazione del prossimo album. La data di uscita non è stata ancora confermata: sappiamo che a produrre il disco c’è Greg Kurstin, che ha prodotto l’ultimo album di Adele.

CONDIVIDI
Nasce a Roma nel 1989 pochi mesi prima che cada il muro di Berlino. Studente di Storia, non religioso, beatlesiano convinto. Fino al 2015 ha gestito la webzine Robadarocker.com. Poeta a tempo indeterminato, rockettaro nel cuore, ama scrivere di musica.