Tra reggae e soul, le 22 canzoni di Johnny Rotten

184
0

John Lydon, meglio noto con il nome d’arte Johnny Rotten, ha lasciato un segno indelebile con i Sex Pistols nell’epoca punk britannica, sebbene alla storia sia passato un solo vero e proprio album in studio: Never Mind the Bollocks, Here’s the Sex Pistols, oltre le numerose raccolte, gli album live e gli svariati singoli.

Era il 16 luglio 1977, i Sex Pistols esistevano da due anni e si sarebbero sciolti poco dopo, nel 1979; quella sera Rotten si presentò negli studi del Tommy Vance’s Saturday evening Capital Radio show, con una pila di album dai quali scelse 22 canzoni che rappresentavo parte della sua musica preferita. Tra reggae e soul ecco qui la lista dei 22 pezzi di Johnny Rotten.

1.Tim Buckley, Sweet Surrender
2.The Creation, Life is Just Beginning
3.David Bowie, Rebel Rebel
4.The Chieftains, Jig a Jig
5.Augustus Pablo, King Tubbys Meets Rocker Uptown
6.Gary Glitter, Doing Alright with the Boys
7.Fred Locks, Walls
8.Culture, I’m not Ashamed
9.Dr.Alimantado, Born for a Purpose
10.Bobby Byrd, Back From the Dead
11.Neil Young, Revolution Blues
12.Lou Reed, Men of Good Fortune
13.Peter Hamill, The Institue of Mental Health is Burning
14.Aswad, Jah Woderful
15.Captain Beefheart & the Magic Band, The Blimp
16.Kevin Coyne, Eastbourne Ladies
17.Nico, Janitor of Lunacy
18.Ken Boothe, Is it Because I’m Black?
19. John Cale, Legs Larry at the Television Centre
20.Third Ear Band, Fleance
21.Can, Halleluwah
22.Peter Tosh, Legalize It

CONDIVIDI

Vent’anni e un corso di studi a Milano. Soffro di Londonite da quando ho passato tre mesi nella capitale britannica e poi ho dovuto lasciarla. Una volta ho incontrato Paul McCartney, ma non l’ho riconosciuto.