La post-verità. Il saggio indica la luna, lo stolto mette il like

870
0
Magic Johnson e Samuel L. Jackson a Forte dei Marmi

Che sui social network vengano create bufale ad arte non è certo una novità. Del resto siam nell’era della post-verità, nel senso che la verità, oltre a essere “superata”, passa attraverso un semplice post su facebook, grazie un bizzarro quanto ingannatore meme (vignetta umoristica).

Che poi i creatori di queste boiate (passatemi il termine) hanno a cuore solo la popolarità (e le condivisioni) sui social network è ormai un dato di fatto. Alimentare la stupidità e la credulonità (perdonatemi il neologismo) delle persone sta diventando un mestiere molto redditizio.

L’ultimo caso, quello che vede Magic Johnson e Samuel L. Jackson fotografati nelle veste di turisti/migranti a Forte dei Marmi è l’ennesima conferma dell’idiozia che dilaga nel web. Fortunatamente non tutti abboccano all’amo della post-verità. Ma occorre una riflessione: quanto incidono i social sulla nostra vita? Quanti contenuti vediamo ogni giorno e accettiamo come tali senza riflettere?

Il bombardamento mediatico che ci colpisce quotidianamente fa molti tipi di vittime. C’è chi semplicemente ride e si diverte, e chi non capisce e si indigna arrabbiato. Nei commenti si possono trovare battaglie degne delle peggiori cronache medievali, tra apologeti della verità e avvelenatori di pozzi.

Che poi presunte celebrità amino sguazzare in questa palude è un’altra triste verità: vedi il caso di Nina Moric, che si professa, da grande intellettuale del web qual è, come la paladina della verità, per rivelare al popolo di Facebook come stanno veramente le cose.

Vedere anche in località turistiche come Forte Dei Marmi e Milano Marittima immigrati che bivaccano sulle panchine con i nostri 35 euro è veramente troppo.

Posted by Nina Moric on Samstag, 19. August 2017

Quale verità dunque? La situazione è tragica: in quest’oceano di cazzate, credo che stiamo diventando tutti irrimediabilmente più stupidi. In questo caos di notizie non è sempre facile orientarsi. Sarebbe il caso di dire «il saggio indica la luna e lo stolto mette il like».

CONDIVIDI

Nasce a Roma nel 1989 pochi mesi prima che cada il muro di Berlino. Studente di Storia, non religioso, beatlesiano convinto. Fino al 2015 ha gestito la webzine Robadarocker.com. Poeta a tempo indeterminato, rockettaro nel cuore, ama scrivere di musica.