Venezia 74: i film della terza giornata

69
0
OSAN 2082.tif

Inizia settembre. Terza giornata a Venezia. Oggi i film in concorso sono due: Lean on Pete di Andrew Haigh e Human Flow di Ai Wei Wei.
Il primo mostra il viaggio del quindicenne Charley Thompson insieme a un cavallo da corsa, alla ricerca di una nuova casa e di una nuova vita.
Il secondo, girato in oltre 20 Paesi, è un documentario che racconta la situazione dei rifugiati.
È fuori concorso, invece, This is Congo: tre storie che si intrecciano, tre persone sopravvissute alla guerra del Congo.
Our Souls at Night (tratto da un romanzo di Kent Haruf) ha per protagonisti Robert Redford e Jane Fonda: due vicini di casa, vedovi, che prima d’ora non hanno avuto praticamente alcun rapporto l’uno con l’altro…
Infine, Zama. Siamo nel XVIII secolo e l’ufficiale Don Diego de Zama vive confinato in Paraguay, esiliato dal Regno di Spagna. Nella continua attesa di tornare a casa. Decide di prendere in mano la sua vita e, noncurante del pericolo, parte.
Per la sezione Orizzonti, Invisible: storia di Ely, diciassettenne, costretta a una prova di maturità più grande della sua età: la gravidanza.
West of Sunshine si gioca in meno di un giorno: il tempo che ha a disposizione un padre di famiglia per pagare il suo debito a uno strozzino. Anzi, che avrebbe. Se non dovesse occuparsi del figlio…
Biennale College Cinema presenta Martyr, pellicola che mette in risalto la società libanese e le sue divisioni interne.
E Strange Colours: il rapporto tra padre e figlia. Lui, malato; lei, sola. Un legame quasi di costrizione e un tempo fragile.
Nato a Casal di Principe è nella rassegna Cinema nel giardino. Amedeo Letizia, ventenne, nato a Casal di Principe (appunto) e trasferitosi a Roma per seguire il sogno di diventare attore. Il fratello Paolo che viene rapito. Amedeo che torna nel paese natale. E le indagini (inefficaci).
Per la Settimana della critica, Il contagio. Zeppo di attori italiani (Anna Foglietta, Vinicio Marchioni, Vincenzo Salemme, Giulia Bevilacqua, Maurizio Tesei, Luciana De Falco, Daniele Parisi), racconta la periferia romana e i suoi abitanti. Tra depressione, desiderio di riscatto e malaffare.
Temporada de caza (Hunting Season) è un universo di maschi in lotta tra loro.
A concludere, per la Giornata degli Autori, Mai Mee Samui Samrab Ter (Samuel Song) del tailandese Pen-ek Ratanaruang.

CONDIVIDI
Nata a Venezia, ma vivo a Milano. Classe '93. Diploma al liceo scientifico-linguistico, ultimo anno di Giurisprudenza all'Università di Padova e un Erasmus in Spagna. Tanti interessi: dalla scrittura alla musica, dai viaggi alla politica. Musicista per diletto e aspirante giornalista. Prime collaborazioni con Max/Gazzetta dello Sport, Radio Base di Mestre, Young.it e NonSoloCinema.com. Giornalista pubblicista, da cinque anni inviata alla Mostra del Cinema di Venezia.