Weekend al cinema: la guerra di Nolan o i rom di Gioia Tauro?

68
0
Dunkirk

Il primo weekend di settembre segna l’inizio ufficiale della stagione cinematografica. Mentre a Venezia è in pieno svolgimento la Mostra, nelle sale arrivano molti nuovi film, alcuni dei quali di sicuro interesse.

Atteso da mesi, finalmente si può vedere Dunkirk di Christopher Nolan. Il regista di alcuni dei film più importanti degli ultimi vent’anni, questa volta si cimenta con il genere bellico. Ovviamente, rileggendolo alla sua maniera. Lo fa per raccontare un episodio della Seconda Guerra Mondiale: l’evacuazione di centinaia di migliaia di soldati alleati dalla spiaggia di Dunkerque. Ricchissimo il cast, nel quale figurano tra gli altri Tom Hardy, Kenneth Branagh ed Harry Styles, cantante degli One Direction, al suo esordio sul grande schermo.

Si cambia totalmente genere con A Ciambra di Jonas Carpignano, piccolo film che potrebbe addirittura rappresentare l’Italia nella prossima corsa agli Oscar. La Ciambra è una comunità rom in Calabria, nei pressi di Gioia Tauro: qui vive Pio Amato, un ragazzo di 14 anni, costretto a diventare grande prima del tempo dopo la scomparsa del fratello Cosimo. Il film è stato presentato alla Quinzaine des Réalisateurs dell’ultimo Festival di Cannes ed ha come produttore esecutivo Martin Scorsese.

Radu Mihaileanu firma La storia dell’amore, storia che inizia nella Polonia degli anni Trenta e si conclude nella New York di oggi. Il regista di Train de vie e Il concerto, questa volta racconta un sentimento che attraversa il tempo ed i continenti, mescolando dramma, guerra e fantasy.

Un profilo per due di Stèphane Rebelin è una commedia francese molto contemporanea. Racconta infatti la storia di un 75enne che impara a navigare su Internet grazie alle lezioni di un trentenne e che conosce una giovane donna su un sito di appuntamenti online. Al momento del dunque chiederà al suo giovane insegnante di recarsi al primo appuntamento al suo posto.

E’ una commedia italiana che si annuncia originale Easy – Un viaggio facile facile di Andrea Magnani. Nel cast, fra gli altri, figurano anche Libero De Rienzo e Barbara Bouchet. Il protagonista è un ex pilota di kart, costretto ad abbandonare il suo sport dopo essere eccessivamente ingrassato. Si ritroverà a compiere un viaggio in una terra sconosciuta quando il fratello minore gli chiederà di trasportare la salma di un muratore ucraino dall’Italia ad un piccolo villaggio nei Carpazi.

Escono anche La vita in comune di Edoardo Winspeare (da sabato 2 settembre, racconta l’amicizia tra un sindaco appassionato di letteratura e due ex banditi), Open Water 3 – Cage Drive di Gerald Rascionato (ancora squali!), i documentari La principessa e l’aquila di Otto Bell (dalla Mongolia, una ragazzina vuole diventare la prima addestratrice di aquile donna, la voce narrante è di Lodovica Comello) e Safari di Ulrich Seidl (ricchi turisti che vanno a caccia tra il Namibia e il Sudafrica).

CONDIVIDI

Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran e il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 curo il blog Atuttovasco.