Venezia 74: i film della quarta giornata

93
0

Protagonista assoluto di questa quarta giornata alla Mostra del cinema di Venezia è George Clooney con la sua Suburbicon. Matt Damon, sposato con Rose, con un figlio… e una cognata. Una rapina, delle indagini. E colpi di scena.
Il resto sono sezioni collaterali.
DIVA! è un docufilm sulla vita dell’attrice Valentina Cortese, raccontata (anche) attraverso i volti e le voci di Anna Foglietta e Isabella Ferrari.
La mélodie. Dove la melodia è quella di un violino. E poi c’è un’amicizia: tra il musicista e Arnold, uno studente.
Infine, Brawl in Cell Block 99. Bradley Thomas: un passato da pugile, un presente con un divorzio e senza lavoro. Quindi, storie di droga, violenza e delinquenza.
Orizzonti propone Bedoune Tarikh, Bedoune Emza (No Date, No Signature). Protagonista è Kaveh Nariman, medico legale che un giorno si trova costretto a esaminare il cadavere di una persona che conosce molto bene.
E poi La vita in comune. Ambientato a Disperata, paese (di fantasia) del sud Italia, è una storia di cambiamenti e amicizie: tra il sindaco Filippo Pisanelli e i due delinquenti (da strada) Pati e Angiolino.
Per Biennale College Cinema, Beautiful Things. Un viaggio in quattro capitoli attraverso le fasi di creazione, trasporto, commercializzazione e distruzione degli oggetti che accompagnano le nostre giornate.
Molto atteso l’evento di oggi del Cinema nel giardino, con la proiezione dei primi due episodi di Suburra, la prima serie italiana targata Netflix.
La Settimana della critica presenta, invece, Il cratere. Rosario, un ambulante; la figlia Sharon, con la passione per il canto. Solo passione? Successo? Ossessione? E se fosse una condanna?Concludiamo con le Giornate degli autori e Looking for Oum Kulthum, dedicato alla cantante egiziana Oum Kulthum, tra le più amate nel mondo arabo.

CONDIVIDI

Nata a Venezia, ma vivo a Milano. Classe ’93. Diploma al liceo scientifico-linguistico, ultimo anno di Giurisprudenza all’Università di Padova e un Erasmus in Spagna. Tanti interessi: dalla scrittura alla musica, dai viaggi alla politica. Musicista per diletto e aspirante giornalista. Prime collaborazioni con Max/Gazzetta dello Sport, Radio Base di Mestre, Young.it e NonSoloCinema.com. Giornalista pubblicista, da cinque anni inviata alla Mostra del Cinema di Venezia. Mi trovate anche su D.Repubblica.it, Amica.it, La Nuova Venezia, il Mattino di Padova e la Tribuna di Treviso.