iPhone X. Basta guardarlo

Arriva X, l'iPhone del decennale. Ed è pronto iPhone 8

26
0

Si scrive X e si legge Ten (come ai tempi del cambio di sistema operativo Apple, OSX) perché ricorre il decimo anniversario dell’iPhone. X è l’iPhone tutto schermo senza bordi (Oled 2436 x 1125, 5,8 pollici di diagonale, vetro davanti e dietro, corpo in stainless steel, quello usato per la SIM) e senza tasto home. Secondo gli analisti di KGI Securities ha un paio d’anni di vantaggio sulla concorrenza per via del nuovo sistema di riconoscimento 3D (Face ID): in pratica tutto lo schermo capacitivo risponde al tocco con accresciuta sensibilità e una piccola parte in alto ha il sensore per riconoscere il volto del proprietario in 3D: ovvero, non basterà mostrargli una fotografia, si sbloccherà con uno sguardo (lo sguardo del proprietario) cioè riconoscendo il volto in carne ed ossa. Volto che non solo impara e tiene in memoria, ma che accresce con variazioni del tempo, e associa anche agli animoji, gli emoticon in animazione che rispondono ai movimenti muscolari del volto del proprietario. Il cuore dello smartphone è un processore A11 Bionic a 6 core con Neural Engine, la fotocamera a doppia ottica è l’evoluzione di quella dell’iPhone 7 e ora si possono girare video in 4k a 240 frame al secondo. Il tele ha la stabilizzazione ottica. Ricarica wireless, mediante contatto con una base apposita. Prezzo 1189 euro in versione base, da noi a novembre. Al momento risulta lo smartphone più costoso in circolazione. Per alcuni è già un must, e stanno per mettersi in fila, per altri non è vera evoluzione: ricarica wireless, riconoscimento visivo ed altro non sono “novità”. È l’annosa questione che Apple spesso non inventa device ex novo ma li “reinventa” in maniera geniale. Infatti nel keynote del 2017 Jobs disse che era orgoglioso di lanciare tre prodotti che avrebbero cambiato tutto: un ipod a tutto schermo, un cellulare rivoluzionario, un device mai visto per andare in internet. E siccome era scomodo averne tre, li aveva uniti nell’iPhone…
Ovviamente si è evoluto anche l’iPhone 7, è diventato 8 e 8 plus: le variazioni più evidenti, in comune con l’X, sono la carica wireless, la stabilizzazione ottica e la modalità Portrait Lightning, ovvero, la modulazione della luce sui ritratti fotografici che già erano la grande novità del 7.

CONDIVIDI
Marco Bacci scrive di cinema, tecnologia e libri. Ogni tanto scrive romanzi. È un ex di molti lavori