Weekend al cinema: azione, grandi registi o piccoli film?

79
0
Kingsman

Il weekend al cinema, almeno per quanto riguarda le nuove uscite, presenta un menù variegato. Si passa dall’intrattenimento di classe al ritorno nelle sale di registi importanti, senza dimenticare un paio di film in apparenza “minori”, ma che sembrano invece molto interessanti.

Kingsman: Il cerchio d’oro di Matthew Vaughn è il seguito di Kingsman: Secret Service del 2014. In questo nuovo capitolo il quartiere generale dei Kingsman viene distrutto e così i “cavalieri” dell’agenzia di intelligence stringono un’alleanza con gli Statesman, un’organizzazione di spie che ha sede negli Stati Uniti. Straordinario il cast, nel quale figurano fra gli altri Colin Firth, Julianne Moore, Halle Berry, Jeff Bridges e perfino Elton John.

Luc Besson torna nelle sale a tre anni di distanza dal suo ultimo film con Valerian e la città dei mille pianeti. Si tratta di un film di fantascienza ispirato al fumetto francese Valerian, che racconta la avventure di due agenti speciali incaricati di una missione sulla città intergalattica di Alpha. Nel cast c’è anche Clive Owen.

Sofia Coppola ha vinto il premio per la miglior regia all’ultimo Festival di Cannes grazie a L’inganno, film che può contare su un cast di tutto rispetto: Colin Farrell, Nicole Kidman e Kirsten Dunst. Alla base c’è il romanzo A Painted Devil di Thomas P. Cullinan, che già aveva ispirato La notte brava del soldato Jonathan di Don Siegel. La storia è ambientata negli anni della guerra civile americana, all’interno di un collegio femminile. Dove, l’arrivo di un soldato ferito, arriva a rompere la routine della casa.

Glory – Non c’è tempo per gli onesti di Kristina Grozeva e Petar Valchanov racconta la storia di un uomo che diventa un eroe nazionale per aver restituito alla polizia un’ingente somma di denaro trovata sui binari ferroviari. Una serie di eventi lo porterà però a privarsi di un vecchio orologio, ricevuto dal padre. La ricerca dell’oggetto, per lui, diventerà anche il modo per recuperare la sua dignità di uomo.

2 biglietti della lotteria di Paul Negoescu è una commedia romena che ha per protagonista un meccanico che vince sei milioni di euro alla lotteria. Peccato che abbia perduto il biglietto: partirà così alla ricerca del prezioso tagliando insieme a due amici. Il viaggio, a bordo di una vecchia auto, si rivelerà tragicomico.

Escono anche Noi siamo tutto di Stella Meghie (storia di una ragazza malata che non può uscire di casa e che stringe un forte legame d’affetto con il ragazzo vicino di casa) e gli italiani L’equilibrio di Vincenzo Marra (il protagonista è un prete che viene trasferito in un piccolo paesino napoletano) e Tiro libero di Alessandro Valori (racconta di un arrogante campione di basket che si ritrova ad allenare una squadra di ragazzini in carrozzina).

CONDIVIDI

Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran e il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 curo il blog Atuttovasco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here