Crolla la scenografia: Manson ferito

106
0

Marilyn Manson è rimasto ferito nel crollo della scenografia durante il suo concerto all’Hammersmith Ballroom di New York, sabato notte. Il controverso artista americano stava cantando una sua versione di “Sweet Dreams” degli Eurythmics, verso la fine del concerto, quando parte della scenografia, rappresentante due gigantesche pistole incrociate e pronte a far fuoco, gli è crollata addosso.

Manson è rimasto a terra ferito ed è stato subito soccorso dai suoi tecnici. Le sue condizioni sono sembrate serie. Il cantante, in apparente stato di inconscienza, è rimasto sul palco un quarto d’ora prima che un’ambulanza arrivasse sul posto. Manson in barella è stato poi portato al più vicino ospedale per accertamenti.

Stando a testimoni, Manson stava lasciando il palco quando la scenografia gli è cascata improvvisamente addosso. La band ha continuato a suonare finchè non si è accorta che era successo qualcosa di serio. Il giorno prima a Pittsburgh, Manson aveva avuto sul palco parole molto dure contro il suo manager. Il tour americano era alla sua prima settimana di concerti. Stando a un portavoce, le condizioni di Manson sarebbero al momento soddisfacenti.

CONDIVIDI

Giò Alajmo ha la stessa età del rock’n’roll. Per 40 anni (1975/2015) è stato il giornalista musicale del principale quotidiano del Nordest, oltre a collaborare saltuariamente con Radio Rai, Ciao 2001, radio private e riviste di settore. Musicalmente onnivoro, è stato tra gli ideatori del Premio della Critica al Festival di Sanremo e ha scritto libri, piccole opere teatrali, e qualche migliaio di interviste e recensioni di dischi e concerti.