Il mondo fuggevole di Toulouse – Lautrec

Dal 17 al 26 ottobre al MIC quattro film sulla Parigi di Toulouse-Lautrec in occasione della grande monografica a Palazzo Reale di Milano

39
0

Quanto è bella la Parigi di fine secolo, intensamente vissuta dal pittore Henri de Toulouse- Lautrec, condannato all’infelicità a causa di una malformazione genetica che sommata a una caduta da bambino aveva interrotto lo sviluppo delle sue gambe. Tratto da un best-seller di Pierre La Mure nel ’52 John Huston firma Moulin Rouge (martedì 24 ottobre ore 17), una pellicola nota per lo splendido colore cromatico e per l’interpretazione straordinaria di José Ferrer vincitore del premio Oscar come miglior attore. Huston ci regala una Parigi da favola con le sue notti sfrenate nei locali alla moda frequentati da Toulouse-Lautrec tra champagne, fumo e sensuali ballerine. Nel 2001 l’australiano Baz Luhrman con Moulin Rouge! (martedì 24 ottobre ore 15) ispirato a La traviata di Giuseppe Verdi e con brani pop, ci racconta la storia di Christian (Ewan McGregor), un giovane aspirante scrittore londinese che nel 1899 giunge a Parigi assunto al Moulin Rouge per scrivere un testo da mettere in scena. Qui s’innamora della ballerina Satine (Nicole Kidman), la prima stella del locale, ma il loro amore sarà molto contrastato. Da non perdere Lautrec (giovedì 19 ottobre alle ore 21; venerdì 20 alle ore 20; sabato 21 alle ore 17; domenica 22 alle ore 17; mercoledì 25 alle ore 17 e domenica 29 alle ore 11), film che segue il pittore postimpressionista e la sua vita parigina fatta di eccessi, genio, passione e follia. Non poteva mancare nell’omaggio a Ville Lumiére anche il capolavoro di René Clair Sotto i tetti di Parigi (Mercoledì 18 alle ore 15 e giovedì 26 alle ore 17), protagonista Albert, un cantante di strada che vive in una soffitta di un quartiere operaio parigino. Arrestato per un furto mai commesso l’artista viene alle mani con il suo amico Louis accusato di avergli rubato Pola, la sua ragazza.  Quando si rende conto che i due si amano davvero lascia loro il campo libero. Questo primo film sonoro di René Clair contiene alcune sequenze memorabili girate in una Parigi tutta ricostruita in studio. Domenica 29 alle ore 11 la proiezione di Lautrec sarà gratuita per tutti coloro che mostreranno alla cassa del cinema il biglietto d’ingresso alla Mostra di Palazzo Reale dedicata al grande pittore bohémien.

 

CONDIVIDI

Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.