21 Ottobre 1984, muore François Truffaut

87
0

“Il Cinema è più importante della Vita?”

Forse la citazione più famosa (di sicuro emblematica) di quello che è considerato, a torto o ragione, il più influente regista francese di tutti i tempi, un po’ come da noi può esserlo considerato un Rossellini o un Fellini.

Non a caso diciamo Rossellini, in quanto gli fu assistente più di una volta, anche se progetti non andati a buon fine, ma spesso dichiarò quanto ne fu impressionato, anche se il suo regista preferito fu Hitchcock, curiosamente diversissimo dal suo stile.

Nato a Parigi nel 1932, sin da piccolo avido cinespettatore, ma studente svogliato, inizia a lavorare a 14, e a 15 fonda un cineclub, che gli permette di farsi notare da Cahiers du Cinema, sul quale inizia a recensire film; e che alterna ad alcune puntatine in carcere (tra cui piccoli furti, vandalismo, resistenza a pubblico ufficiale, e anche diserzione dall’esercito).

Ad ogni modo nel 1952, dirige il suo primo film, ma è il 1959 l’anno della svolta: con 400 Colpi, inaugura la stagione della Nouvelle Vague, e diviene improvvisamente “il” cinema francese per oltre 20 anni, tanto che Spielberg lo volle come attore nel suo Incontri Ravvicinati del Terzo Tipo (1977), quasi in omaggio ad uno dei registi che amava di più.

Tra i suoi film più noti, citiamo in ordine sparso: Jules Et Jim (1962), il più famoso triangolo amoroso della storia del cinema, Fahrenheit 451 (1966) primo film “colto” di fantascienza, e Effetto Notte (1973), storia quasi biografica, dove appare anche come attore. E Poi Il Ragazzo Selvaggio, Adele H, La Signora della Porta Accanto… fino a Finalmente Domenica (1983), che quasi profeticamente è anche il suo ultimo film.

Altre ricorrenze

  • 1953, nasce Eleonora Giorgi, attrice di Sapore di Mare 2 e Borotalco
  • 1956, nasce Carrie Fisher, la Principessa Leia di Star Wars
  • 1959, nasce Ken Watanabe, attore di Inception e L’Ultimo Samurai
  • 1976, nasce Andrew Scott attore di Pride e Locke
CONDIVIDI

Nato a Reggello (FI) nel 1973, laurea in giurisprudenza saggiamente messa in bacheca e praticamente mai utilizzata, si trasferisce a Milano nel Settembre 2001, dopo trascorsi in UK e USA, qualche giorno prima del crollo delle Torri Gemelle (dunque, con alibi). Professionista in ambito Risorse Umane, Coach e Formatore, adora i libri, i fumetti (supereroistici in primis), la storia, i viaggi, i gatti e naturalmente il cinema, soprattutto pop e a stelle e strisce. Nerd a tutti gli effetti.