Accarezzami musica. Il canzoniere di Alda Merini

In un cofanetto di 6 cd Giovanni Nuti raccoglie spettacoli e album realizzati con Alda Merini, con tanti duetti per cantare i versi della poetessa.

252
0
Alda Merini
Ph. Grittini
È uscito nei negozi di dischi e nelle librerie Accarezzami Musica – Il canzoniere di Alda Merini (Nar International/Sagapò), che contiene tutta la produzione messa in musica della poetessa milanese raccolta con cura da Giovanni Nuti, che per sedici anni è stato al suo fianco.
L’edizione speciale comprende 6 CD e 1 DVD per complessive 114 canzoni, di cui 13 inedite, 21 con la voce recitante di Alda Merini, oltre a duetti di Giovanni Nuti con 29 artisti ospiti. Cifre che servono per capire le dimensioni di questo lavoro monumentale, realizzato con il sostegno della Fondazione Gianmaria Buccellati.
la pubblicazione di questo cofanetto ha creato l’occasione per tre importanti rappresentazioni live. La prima, andata in scena al Teatro dal Verme di Milano (il ricavato è stato devoluto all’Associazione City Angels), ha visto la partecipazione di numerosi ospiti:
Rita Pavone, Fabio Concato, Aida Cooper, Grazia Di Michele, Marco Ferradini, Omar Pedrini, Andrea Mirò.
Lunedì 23 ottobre ci si sposta al Teatro Sistina di Roma: in questo caso il ricavato sarà offerto al Consiglio Italiano per i rifugiati. Nella serata è previsto l’intervento di Renzo Arbore, che ha duettato con Alda Merini ne Il mio amore ha 4 gatti, attualmente in rotazione come singolo. Oltre ad Arbore, saranno sul palco
Enzo Gragnaniello, Simone Cristicchi, Grazia Di Michele, Iskra Menarini e Dario Gay.
Infine, giovedì 2 novembre al Teatro Duse di Bologna (ricavato destinato al Consiglio Italiano per i rifugiati) si alterneranno sul palco altri artisti, tra cui Roberto Vecchioni.
Lo spettacolo riprende, con l’aggiunta di ospiti, quello che è stato messo in scena la scorsa stagione con Giovanni Nuti e Monica Guerritore impegnati a interpretare il “canzoniere” meriniano. Drammaturgia e testi di Monica Guerritore, video di grande impatto a cura di Lucilla Mininno e Mimma Nocelli, che cura anche la regia.
Alda Merini, scomparsa ormai da otto anni, era apprezzata da numerosi letterati, da Pasolini e Quasimodo, e negli anni successivi alla sua uscita dal manicomio ha frequentato assiduamente l’ambiente musicale. Alberto Casiraghy, che pubblicava le sue poesie nei piccoli libretti colorati della sua Pulcinoelefante, racconta che spesso a casa sua stazionava anche Lucio Dalla.
È però Giovanni Nuti, cantautore toscano con all’attivo nove album, che si è assunto l’impegno di tenere in vita i suoi testi e questa pubblicazione, disponibile anche in formato ridotto a 2 CD con il titolo Il muro degli angeli, raccoglie il tanto lavoro che ha saputo creare attorno alla Merini. Un intero album, Sono nata il 21 a primavera, riprende le canzoni che Milva aveva interpretato nel 2004. A Milva la Merini dedica una poesia rimasta inedita: «Fedele compagna / atrocemente bella… ho lasciato ogni uomo amato / per venirti a vedere». Un altro album riprende lo spettacolo fatto con Lucia Bosé: Una pequena abeja enfurecida. Due i titoli che rispondono a altrettanti lavori che Giovanni Nuti ha proposto negli anni con la stessa Merini: Una piccola ape furibonda e Rasoi di seta. Davvero tanto materiale, da affrontare con pazienza, senza fretta, perché la poesia arriva a segno quando incontra una certa predisposizione all’ascolto. A completamento, si fa apprezzare un libretto illustrato con i testi e tante immagini della poetessa.
Alda Merini
CONDIVIDI

Nato in Lombardia, prime collaborazioni con Radio Montevecchia e Re Nudo. Negli anni 70 organizza rassegne musicali al Teatrino Villa Reale di Monza. È produttore discografico degli album di Bambi Fossati e Garybaldi e della collana di musica strumentale Desert Rain. Collabora per un decennio coi mensili Alta Fedeltà e Tutto Musica. Partecipa al Dizionario Pop Rock Zanichelli edizioni 2013-2014-2015. È autore dei libri Anni 70 Generazione Rock (Editori Riuniti, 2005) e Che musica a Milano (Zona editore, 2014).