I Beatles, la Regina Elisabetta e uno spinello “leggendario”

620
0
beatles

52 anni fa, il 26 ottobre 1965, i Beatles diventavano baronetti. I quattro musicisti di Liverpool venivano insigniti dalla regina Elisabetta II in persona del titolo di Membri dell’Ordine dell’Impero Britannico.

Curiosa la storia, o leggenda sarebbe il caso di dire, riguardo allo spinello, a detta di molti, fumato dai quattro ragazzi nei bagni di Buckingham Palace. Mistero o semplice fantasia di Lennon? Decisamente molto più probabile la seconda.

Facciamo un salto nel tempo: è il 26 ottobre del 1965 e in mattinata i Beatles arrivano a Buckingham Palace per ricevere la medaglia dell’Ordine dell’Impero Britannico. Prima della cerimonia ufficiale, a causa del nervosismo per l’incontro imminente con la Regina, i quattro si sono chiusi nella toilette per fumare. Fumare cosa? John Lennon ammise di aver fumato erba qualche tempo dopo.

Successivamente George Harrison smentirà questa versione, e smonta la leggenda, dichiarando che erano semplici sigarette:

«Non è vero che abbiamo fumato marijuana a Buckingham Palace prima di ricevere dalla regina il MBE (Member of British Empire). Quello che è successo è che stavamo aspettando il nostro turno, in fila con centinaia di altre persone, ed eravamo così nervosi che siamo andati alla toilette. Dove abbiamo fumato una sigaretta, perché all’epoca fumavamo parecchio. Anni dopo sono sicuro che sia stato John a raccontare: “Oh sì, siamo andati al bagno e abbiamo fumato”, e nel racconto la sigaretta è diventata uno spinello, perché qual era la cosa peggiore che si potesse fare prima di incontrare la regina? Una canna! Ma non è mai accaduto».

Risultati immagini per beatles queen

Anche Paul McCartney smentisce questa versione, come viene riportato in John Lennon la biografia di Philip Norman: «Ricordo che fumare non era permesso e che perciò sgattaiolammo fuori per farci una sigaretta e ci mettemmo a scherzare sull’assoluta insolenza di farsi una fumata a Buckingham Palace. Ma non penso che fosse uno spinello.»

Molte sono state all’epoca le versioni discordanti: se Tony Barrow, stretto collaboratore della band, che fu presente alla conferenza stampa tenuta al Saville Theatre subito dopo la consegna dell’onorificenza, esclude l’assunzione di cannabis, Alistair Taylor, altro collaboratore della band, dichiarò che durante la cerimonia al cospetto della regina Elisabetta i Beatles non riuscivano a trattenere le risate, probabilmente (ma non necessariamente) indotte dall’erba. Taylor inoltre aggiunge, che Lennon portò con sé due pastiglie di LSD, con l’intento (secondo le intenzioni di Lennon stesso) di farle scivolare nel tè di Sua Maestà.

Mistero o non mistero, la regina pare che non ebbe molto da dire, come ricorda Paul McCartney qualche anno dopo in Her Majesty

Her majesty’s a pretty nice girl
But she doesn’t have a lot to say
Her majesty’s a pretty nice girl
But she changes from day to day
I wanna tell her that I love her a lot
But I gotta get a belly full of wine
Her majesty’s a pretty nice girl
Someday I’m gonna make her mine
Oh, yeah, some day I’m gonna make her mine

 

 

CONDIVIDI

Nasce a Roma nel 1989 pochi mesi prima che cada il muro di Berlino. Studente di Storia, non religioso, beatlesiano convinto. Fino al 2015 ha gestito la webzine Robadarocker.com. Poeta a tempo indeterminato, rockettaro nel cuore, ama scrivere di musica.