I tatuaggi emozionali della PFM

234
0

Sono passati 14 anni dall’ultimo album di inediti. Sarà forse per questo che la PFM ha deciso di tornare sul mercato discografico con un’opera imponente? Doppio CD: una versione in inglese e una in italiano, con testi che non sono la traduzione gli uni degli altri. Emotional tattoos: i tatuaggi emozionali che solo un linguaggio universale come la musica è in grado di imprimere sulla pelle.
Ne abbiamo parlato con Franz Di Cioccio e Patrick Djivas.

 

 

CONDIVIDI

Nata a Venezia, ma vivo a Milano. Classe ’93. Diploma al liceo scientifico-linguistico, ultimo anno di Giurisprudenza all’Università di Padova e un Erasmus in Spagna. Tanti interessi: dalla scrittura alla musica, dai viaggi alla politica. Musicista per diletto e aspirante giornalista. Prime collaborazioni con Max/Gazzetta dello Sport, Radio Base di Mestre, Young.it e NonSoloCinema.com. Giornalista pubblicista, da cinque anni inviata alla Mostra del Cinema di Venezia. Mi trovate anche su D.Repubblica.it, Amica.it, La Nuova Venezia, il Mattino di Padova e la Tribuna di Treviso.