Il Blue Man Group ipnotizza gli Arcimboldi di Milano (fotogallery)

621
0
Blue Man Group al Teatro Arcimboldi di Milano, 8 novembre 2017 - © Foto: Riccardo Medana

La prima italiana del Blue Man Group al Teatro degli Arcimboldi non ha deluso le aspettative: applausi a scena aperta, risate, facce stupite hanno accolto uno show ricco di colori, musiche coinvolgenti, effetti speciali, trovate divertenti e coinvolgimento del pubblico, che alla fine diventa un elemento importante delle spettacolo, quasi come se la platea fosse un naturale prolungamento del palco.

Questo spettacolo è nato negli Stati Uniti 25 anni fa e da allora è stato visto dalla bellezza di 35 milioni di persone. Era il 1991 quando da un’idea tutto sommato semplice, tre amici, Matt Goldman, Phil Stanton e Chris Wink, hanno calcato per la prima volta il palco di un teatro facendo decollare il progetto Blue Man Group: tre artisti dalla pelle blu che mescolano con ironia e sarcasmo arte, musica, teatro, poesia, divertimento, energia, tecnologia d’avanguardia e colore, tanto colore, per creare una celebrazione euforica della vita e dell’interazione tra persone.

Tre entità blu. Che non comunicano con le parole, ma solo attraverso gesti e musica. È la rappresentazione visiva della meraviglia, dell’innocenza, grazie ai grandi occhi costantemente spalancati sul mondo. Accompagnati da una band di quattro elementi e strumenti musicali unici, come l’ormai famoso e imponente PVC, il Drumbone, o le spettacolari Paint Drums che inondano di colore il palco e gli stessi Blue Men.

Questo show è diventato un emblema della cosiddetta “performance art” e il suo successo ormai è su base planetaria, infatti attualmente può vantare produzioni stabili a New York, Boston, Chicago, Las Vegas, Orlando e Berlino, senza dimenticare il World Tour che li vedrà impegnati almeno sino alla fine del 2018.

Ma ora basta, non vi vogliamo svelare più di tanto: lo spettacolo è una sorpresa continua, il pubblico partecipa volentieri alle follie dei tre uomini blu (occhio, potreste anche finire sul palco – e non osate arrivare in ritardo, perché non passereste inosservati). Gli spettatori delle prime file ricevono un poncho impermeabile all’inizio dello show: alcuni di loro sanno già cosa li aspetta nella “splash zone” sottopalco (chissà se le poltroncine del teatro ne usciranno indenni dopo le tante repliche previste, fino al 19 novembre, poi al Teatro Politeama Rossetti di Trieste, dal 22 al 26 novembre.). Vi possiamo solo dire che, al termine dello spettacolo, il Teatro non vi sembrerà più quello in cui eravate entrati novanta minuti prima: questi tre simpatici personaggi in tinta unita sono sbarcati nella grigia e ordinata Milano a portare il loro disordine colorato, ci penserà qualcun altro a sistemare tutto per la prossima replica.

Le foto dello spettacolo del Blue Man Group al Teatro degli Arcimboldi di Milano, 8 novembre 2017

CONDIVIDI

Non ha ancora capito cosa farà da grande, ma per adesso ha in tasca una laurea magistrale in Ingegneria Informatica, fa lo sviluppatore Web freelance, collabora con il Politecnico di Milano e con varie società di comunicazione. Ama lavorare dietro le quinte e, in generale, “si ripete spesso che è fortunato” (cit.). Appassionato di musica, eventi e fotografia live, adora andare ai concerti e quando può si precipita sotto il palco a scattare. Si (pre)occupa della parte tecnica di Spettakolo.it (quindi se il server crolla è colpa sua).