13 novembre 1974, muore Vittorio De Sica

163
0

Disse Charlie Chaplin: “ dopo di me, c’è soltanto Vittorio De Sica”. Basterebbe già questa dichiarazione a capire quale sia stata l’importanza nel cinema, italiano e non solo, di Vittorio De Sica. Ciociaro di nascita (1901), napoletano da sempre, come disse spesso di sé, fu lui stesso un personaggio nella vita: di origine spiantate, ma di portamento nobile ed elegante, e con la passione per il gioco d’azzardo (i cui debiti lo costringevano ad accettare qualunque parte) in qualche modo rappresentava la quintessenza di quell’Italia.

Fu uno dei fondatori del neorealismo e per ben 4 volte vinse l’Oscar per il miglior film straniero. Due di questi (Sciuscià e Ladri di Biciclette) di fatto furono assegnati in assenza di un premio ufficiale, ma tanto fu l’impatto sull’Academy che furono assegnati ad hoc. In particolare, Ladri di biciclette è unanimemente considerato uno dei film più influenti di tutti i  tempi a livello mondiale. Il mix di dramma e commedia, di pianto e risate, abbinato alla non-recitazione di attori non professionisti, fu pura rivoluzione nel 1948, dominato da uno stile prettamente teatrale sul grande schermo (e quindi, diverso da quanto capitava nella realtà).

E poi Ieri, oggi e domani, La ciociara (con Sophia Loren che diviene star mondiale), Matrimonio all’italiana, I girasoli

Ci piace però ricordarlo come attore (si narra praticamente in una decisione dell’ultimo minuto, visto che il prescelto per la parte  –non professionista, ma che aveva ispirato la storia – rinunciò) in un episodio de L’Oro di Napoli, da lui stesso diretto, dove, nobile decaduto, sfidava l’odiosissimo e fortunatissimo ragazzino a scopa, perdendo partita e pazienza.

Altre ricorrenze

  • 1955, nasce Whoopi Goldberg, attrice comica di Ghost e Sister Act
  • 1967, esce Per Favore, Non Mordermi sul Collo, contributo di Roman Polanski ai vampiri sul grande schermo
  • 1969, nasce Gerard Butler, attore scozzese, il Leonida di 300 e Fantasma dell’Opera
  • 1979, Nasce Riccardo Scamarcio, attore pugliese e sex symbol
  • 1991, esce La Bella e La Bestia, primo film d’animazione Disney con l’impiego di computer graphics.
CONDIVIDI

Nato a Reggello (FI) nel 1973, laurea in giurisprudenza saggiamente messa in bacheca e praticamente mai utilizzata, si trasferisce a Milano nel Settembre 2001, dopo trascorsi in UK e USA, qualche giorno prima del crollo delle Torri Gemelle (dunque, con alibi). Professionista in ambito Risorse Umane, Coach e Formatore, adora i libri, i fumetti (supereroistici in primis), la storia, i viaggi, i gatti e naturalmente il cinema, soprattutto pop e a stelle e strisce. Nerd a tutti gli effetti.