I fan degli U2 critici sulla gestione dei biglietti dell’e+i Tour: la replica del manager degli U2

7778
0
Foto @U2

Il primo novembre 2017 gli U2 hanno annunciato, come già sappiamo, la pubblicazione di Songs of Experience (in uscita il primo dicembre 2017), e le date della leg nordamericana del nuovissimo tour eXPERIENCE + iNNOCENCE, che sarà indoor (sulla falsariga di quello del 2015), e inizierà a Tulsa, nell’Oklahoma, il 2 maggio 2018.

La grande novità di questo tour doveva essere, nelle intenzioni della band e del management, il “Verified Fan “ , una nuova procedura che aveva (ed ha) la missione di rendere dura la vita ai cosiddetti bagarini o scalpers, umani o “robotici”, e far sì che i biglietti fossero acquistati, effettivamente solo dai “fan verificati”. Il sistema, attraverso il collegamento degli account degli iscritti ad U2.com con il profilo dello stesso utente su Ticketmaster, avrebbe infatti accertato che l’iscritto ad U2.com fosse a tutti gli effetti un “Verified Subscriber  “ .  La procedura di verifica andava (e va fatta) anche se si vuole acquistare in vendita libera, per diventare, appunto, un “Verified Fan”. Tutti i dettagli e le istruzioni per accedere alle prevendite e vendite dei biglietti del nuovo tour degli U2 eXPERIENCE + iNNOCENCE, le trovate sul sito ufficiale U2.com.

Purtroppo non è andata come speravano gli U2 e il loro management. Anzi, le cose sono andate anche peggio, se mai fosse stato possibile. Non solo i biglietti presenti sui vari siti del cosidetto secondary ticketing si sono rivelati essere sempre più numerosi (e a prezzi stellari), ma, beffa delle beffe, gli iscritti ad U2.com non sono riusciti, in buona parte, ad accedere alle vendite in presale (prevendita) a loro spettante, come sottoscrittori del sito ufficiale degli U2. Tra codici per accedere alle presale non inviati, od inviati in ritardo, email di verifica fraudolente, informazioni scarse e contraddittorie, il malcontento è stato, ed è tuttora fortissimo, nel mondo dei fan degli U2.

Dopo numerose lamentele sui Social Network, ore di attesa al Customer Service di Ticketmaster (che ha diffuso giorni fa, erroneamente, la notizia che addirittura non era garantito a tutti gli iscritti ad U2.com il codice di accesso alle prevendite), petizioni per chiedere un maggiore controllo sui biglietti a peso d’oro messi in vendita dagli scalpers, qualcosa è successo nel mondo dei fan degli U2 “organizzato”. Circa 37 fan, di tutto il mondo, la maggior parte dei quali titolari o collaboratori dei più importanti siti dedicati agli U2, compresi i moderatori di U2.com, hanno contattato Bono, The Edge, Adam Clayton, Larry Mullen e Guy Oseary, il manager della band irlandese, per esprimere i loro dubbi su come stavano andando le vendite dei biglietti, e per il trattamento riservato agli iscritti ad U2.com, dando voce a un malcontento sempre più diffuso tra i fan degli U2 riguardante l’eXPERIENCE + iNNOCENCE Tour.

Il manager della band irlandese ha apprezzato lo sforzo collettivo del mondo dei fan degli U2 “organizzato”, cercando di dare rassicurazioni sulle prossime vendite dei biglietti per le nuove date aggiunte in Nord America,  confermando il massimo impegno nei confronti degli iscritti ad U2.com,  e assicurando che i biglietti andranno effettivamente ai “Verified Fan” e non agli “scalpers”. Ha inoltre aggiunto che ha apprezzato molto il fatto che tantissimi fan e siti si siano adoperati per contattarlo, augurandosi che questo metodo di lavoro coordinato possa ripetersi, ringraziandoli per il lavoro che svolgono quotidianamente per gli U2.

Trovate il contenuto integrale della lettera dei siti e dei fan U2, e le risposte di Guy Oseary nell’articolo di U2360GRADI.IT.

CONDIVIDI

“#U2NewsIT: l’hashtag italiano per le notizie sugli U2 nel mondo” in collaborazione con U2360GRADI.it (@U2360gradi) | U2 Breathe (@U2_Breathe) | U2 – In The Name Of Love 2 U (@U2ITNOL2UU2) | *I Love U2* [FB] | Le Migliori Frasi Degli U2 [FB]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here