L’arte viva di Julian Schnabel

Schnabel racconta Schnabel attraverso la regia dolce di Pappi Corsicato

0

L’arte viva di Julian Schnabel
di Pappi Corsicato
con Laurie Anderson, Hector Babenco, Jean Michel Basquiat, Bono, Mary-Bonner Baker

I quadri fatti coi piatti rotti, i quadri di dimensioni pazzesche, il ritorno della pittura figurativa quando tutti inseguivano l’astratto e il concettuale nella New York di Mary Boone e Leo Castelli, Basquiat, Wharol, Haring e Clemente. Julian Schnabel, il ragazzo dell’unica famiglia ebrea del Texas, il pittore che sapeva da bambino dove voleva arrivare, l’uomo, il papà di figli allevati tra surf e pennelli, il regista, raccontato in L’arte viva di Julian Schnabel da Pappi Corsicato, è piacevole, calmo e lineare (vabbe diciamolo) come un film di Julian Schnabel. Vedi lo Schnabel di Corsicato e viene in mente Basquiat, il primo film di Schnabel “artista che racconta artisti”, che con grazia tranquilla (eppure era visionario, eccome…) raccontava quando l’arte si faceva a New York. Il momento magico è quando vedi Schnabel, quello vero, di stazza massiccia, in pigiama, che dirige il suo avatar Gary Oldman che in Basquiat “fa” Albert Milo in pigiama tra i quadri di Schnabel, ed è ovviamente Schnabel anche se mancano i chili. Il documentario di Corsicato non sembra un discorso sull’arte contemporanea, sembra una chiacchierata accanto a Schnabel che ricorda Schnabel. Certo: dipinge, evoca, spiega cosa e come dipinge, più che altro spiega la sua vita, che è un tutt’uno col modo di mettere su casa e di allestire le mostre, cioè impostare i rapporti spaziali tra le opere, nominarle, confessare in certi particolari della pittura particolari paralleli della sua vita, anche sentimentale, e dei suoi film, che sono l’altro modo in cui dipinge. Nel coro appaiono anche Bono, Al Pacino, Laurie Anderson, Willem Dafoe, Hector Babenco e il ricordo di Lou Reed.

CONDIVIDI
Marco Bacci scrive di cinema, tecnologia e libri. Ogni tanto scrive romanzi. È un ex di molti lavori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here