Weekend al cinema: Star Wars, Woody Allen o cinepanettoni assortiti?

51
0
Star Wars Gli Ultimi Jedi

La scelta, per chi vuole andare al cinema in questo fine settimana – se ci si limita alle nuove uscite – è abbastanza semplice: da una parte una saga ormai quarantennale dal richiamo sicuro, dall’altra l’annuale film di Woody Allen e dall’altra ancora gli immancabili cinepanettoni, in confezioni assortite. Tre pubblici diversi, che  non si incroceranno facilmente in sala.

Star Wars: Gli Ultimi Jedi di Rian Johnson è l’ottavo film della saga di Guerre stellari e il secondo della trilogia sequel. Mark Hammill è Luke Skywalker e Carrie Fisher (scomparsa un anno fa) Leia Organa. Nel cast ci sono anche Adam Driver, Daisy Ridley, Harrison Ford e Benicio Del Toro.

Si cambia completamente genere con  La ruota delle meraviglie di Woody Allen. Il nuovo film del regista newyorchese è ambientato negli anni cinquanta ed i quattro personaggi principali si muovono all’interno di un parco divertimenti: sono una cameriera, un giostraio con la figlia ed un bagnino. Il cast è importante: Kate Winslet, Justin Timberlake, Juno Temple e Jim Belushi.

Si arriva così al capitolo della classica commedia (o farsa) italiana natalizia. Il film che ha maggiori probabilità di incassare bene sembrerebbe essere Poveri ma ricchissimi di Fausto Brizzi, a dispetto dei guai in cui è recentemente incappato il regista, di fatto escluso dalla promozione del film. Si tratta del sequel di Poveri ma ricchi dello scorso anno. In questo secondo capitolo i Tucci decidono di indire un referendum per trasformare il loro paesino in un principato indipendente dall’Italia. Provano a strappare qualche risata Christian De Sica, Enrico Brignano, Lucia Ocone, i redivivi Anna Mazzamauro e Massimo Ciavarro e pure l’impensabile Paolo Rossi.

Le idee sono finite e lo dimostra Super Vacanze di Natale, firmato da Paolo Ruffini. Si tratta di un montaggio di 35 anni di cinepanettoni prodotti da Filmauro. Si succedono così gag che partono dai film degli anni ’80 per arrivare ai nostri giorni, mescolando i volti più noti di un genere (su tutti De Sica e Boldi, non entusiasti dell’opera) che per decenni ha garantito incassi stellari. Giusto per gli appassionati.

Cinepanettoni, si diceva. Natale da chef  mette insieme due icone del genere, il regista Neri Parenti e l’attore Massimo Boldi. Il film è una farsa che sembra voler cavalcare l’onda della rinnovata passione degli italiani per la cucina, complice le numerose trasmissioni televisive sul tema. Boldi interpreta un cuoco privo di talento che si ritrova a lavorare insieme ad una brigata alquanto bizzarra. Le spalle sono Enzo Salvi, Biagio Izzo, l’ex Miss Italia Francesca Chillemi e Milena Vukotic.

 

CONDIVIDI

Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran e il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 curo il blog Atuttovasco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here