Miles Kennedy degli Alter Bridge: «Terrificante il mio provino per i Led Zeppelin»

0

È raro che qualcuno lo ammetta, ma a volte si possono fare anche performance davvero terrificanti. Lo ha confessato recentemente Miles Kennedy degli Alter Bridge (lo scorso marzo ha pubblicato anche un lavoro a suo nome, Year of the Tiger). L’episodio è successo una decina d’anni fa, nel 2007, quando Jimmy Page, John Paul Jones e Jason Bonham (figlio di John, per i fan “Bonzo”) stavano progettando una reunion dei Led Zeppelin. Robert Plant non voleva proprio saperne di quel progetto, così gli altri tre ascoltarono diversi cantanti per sostituirlo.
Tra questi c’erano anche Steven Tyler degli Aerosmith e il già citato Myles Kennedy, che ora racconta quanto avvenne. Dice che per l’occasione non fu realizzato nessun video, ma che nascosti da qualche parte potrebbero esserci ei nastri audio. E lui si augura che non saltino mai fuori. «Quel giorno», racconta, «stavo piuttosto male. Avevo appena finito un tour in Australia e mi ero beccato una bronchite. Pertanto la mia voce era avvero pessima. Ecco perché spero che non esista nessuna documentazione».
Myles descrive l’esperienza in modo tranchant: «è qualcosa da ricordare in punto di morte». Poi aggiunge: «Sembra ridicolo, ma è successo davvero. Non so se avevano idea di come sarebbe stato. Volevano solo suonare, volevano fare una jam. Volevano mettere insieme una specie di progetto. Non erano sicuri cosa fosse, ma non era certamente un ritorno dei Led Zeppelin con un nuovo cantante, ovviamente».
Il progetto fu definitivamente abbandonato nel 2009: «Il timing non era dei migliori», ammise Jimmy Page in un’intervista rilasciata qualche anno dopo.
Ecco come gli Alter Bridge hanno augurato Buone Feste ai loro fan:
Miles Kennedy degli Alter Bridge

CONDIVIDI
Spettakolo! nasce nel 2015 e si occupa di cinema, musica, travel, hi-tech. Alla Redazione di Spettakolo! collaborano varie figure del mondo del giornalismo (e non) desiderose di raccontare tutto ciò che per loro è "spettacolo" (appunto).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here