Quando Vasco Rossi disse no a Celentano per colpa di Massimo Boldi

5
Vasco Rossi Adriano Celentano

L’occasione dell’ottantesimo compleanno di Adriano Celentano, giustamente celebrato un po’ da tutti in grande stile (clicca qui e qui per leggere le nostre top ten delle canzoni e dei film del molleggiato) riporta alla mente un vecchio episodio che lega l’artista milanese a Vasco Rossi.

Vasco avrebbe dovuto infatti essere ospite, nel 1987, della prima puntata del famoso Fantastico condotto da Celentano. Secondo quanto riporta la cronaca del quotidiano La Stampa del 3 ottobre 1987, avrebbe dovuto cantare Blasco Rossi e Ridere di te. Durante le prove non avrebbe però gradito la parodia «di un ubriaco, un po’ maledetto e un po’ scemo» fatta da Massimo Boldi. E avrebbe così deciso di lasciare il palcoscenico, disertando poi la puntata.

Molti anni dopo, Vasco avrebbe poi rifiutato anche l’invito di partecipare alla prima puntata di Rockpolitik, programma di Celentano del 2005.

Nel 2012 era invece uscita la notizia che sarebbe stato Vasco Rossi a voler intervistare il molleggiato nel programma che doveva essere realizzato l’anno successivo, prodotto da Ballandi. Poi, anche per i noti problemi di salute del Blasco, non se ne fece nulla. Incroci sfumati dunque.

L’unica occasione in cui i due si sono trovati nello stesso luogo dovrebbe dunque essere il tributo a Fabrizio De Andrè, andato in scena al Teatro Carlo Felice di Genova il 12 marzo 2000. Vasco aprì la serata cantando Amico fragile, Celentano invece propose una versione poco fortunata de La guerra di Piero. Non è dato sapere se dietro le quinte ci sia stato un incontro fra i due.

Vasco Rossi Adriano Celentano

CONDIVIDI
Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran e il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 curo il blog Atuttovasco.

5 COMMENTI

  1. Non ci fu nessun scambio di parole tra celentano e a genova per de andre’.feci due giorni al Continental di genova essendo amico della bodyguard di vasco…roccia.non ci fu nemmeno l’occasione.vasco andò a provare nel pomeriggio.celentano rimase in stanza.quando andò a provare celentano vasco rimase nella hall a chiaccierare con massimo bubola .finito il concerto rientrati nella hall celentano rimase a ridere e a scherzare con jannacci..mentre vasco salì in camera.senza più scendere.io rimasi fino alle 4 di mattina nella hall con la bodyguard a chiacchierarare.ricordo le lucky di vasco una decina che diedi a cristiano il figlio..era rimasto senza.e che l’albergo non ne avesse lo fece parecchio arrabbiare.tanto che mi disse davvero non le fumi
    ..tranquillo ho il treno alle 6 le prendo in stazione. nota particolare unico cantante a non essere nell’albergo dove oltre ai cantanti vennero paolo villaggio fabio fazio sgarbi.una piccola e contenuta festa nel dopo concerto.ligabue scelse un altro albergo.miglior interpretazione vasco rossi che amico fragile la cantava con gli amici negli anni 70 e ho visto nina volare interpretata da zucchero.guido elmi ricodo gli fece i complimenti e zucchero rispose davvero ti è piaciuta?..uno stizzito guido lo rimbecco’.Se ti dico che mi è piaciuta è perché hai fatto un arrangiamento emozionante .se no me ne sarei stato zitto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here