Emenél e il suo “Border Diary”: un disco d’esordio all’insegna della «elettronica negra»

0
Emenél

Uscirà venerdì prossimo Border Diary, album d’esordio di Emenél. Sarà distribuito da Egea Music e disponibile su Spotify, iTunes e tutte le principali piattaforme digitali per Black Seed Records.

Emenél è il nuovo progetto solista di Moreno Turi, cantante, producer, autore e compositore che si divide tra Torino e il Salento. Frontman degli Steela fino al 2012, ha collaborato con gli Africa Unite, con Raiz degli Almamegretta e suonato in apertura ad artisti del calibro di Black Eyed Peas, Anthony B, Subsonica e Caparezza. E’ attualmente sul palco a fianco di Roy Paci e gli Aretuska con il progetto “Valelapena” ed è membro della band torinese The Sweet Life Society. Nel corso degli anni si è esibito nei principali club italiani ed internazionali (tra cui il Paradiso di Amsterdam e il Village Underground a Londra) e sui palchi di alcuni tra i più prestigiosi festival europei, come il Glastonbury Festival, Boomtown, Fusion, Sziget e l’Eurosonic.

Il suo disco d’esordio è un progetto che il cantante, compositore e producer definisce “elettronica negra”. La matrice del disco è divisa tra componente digitale e analogica: oltre la metà delle tracce si compongono di suggestioni elettroniche e pad e allo stesso tempo la voce si trasforma in materia e strumenti.

Il singolo di lancio si intitola Leaves ed il video è stato girato da Nicolò Roccatello in Val di Susa, tra i laghi di Avigliana e la città fantasma di Consonno.

CONDIVIDI
Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran e il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 curo il blog Atuttovasco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here