I fratelli Coen – Tutti i film

Dal 20 gennaio al MIC di Milano un’ampia retrospettiva dedicata a Joel ed Ethan Coen

0

Dal 20 gennaio al 4 febbraio 2018 MIC – Museo Interattivo del Cinema Milano un’ampia retrospettiva dedicata ai fratelli americani Joel ed Ethan Coen, registi, sceneggiatori, produttori e montatori cinematografici, famosi per le loro commedie irriverenti e sofisticate

Sono nati a Minneapolis nel Minnesota, uno degli Stati americani più freddi al confine con il Canada, i diabolici Joel ed Ethan Coen; il primo il 29 novembre 1954 e il secondo il 21 settembre 1Inizialmente i fratelli scelgono strade diverse: Joel studia cinema alla New York University ed Ethan filosofia a Yale. Cinefili accaniti i due svolgono con passione il loro tirocinio nell’audiovisivo come montatori e sceneggiatori in piccolo produzioni prima di debuttare nel lungometraggio con Blood Simple. Sangue facile (martedì 23 gennaio ore 17), storia di un laido investigatore privato che indaga sul tradimento di una moglie, cui segue nel 1987 Arizona Junior (martedì 30 ore 17), una coppia di giovani scombinati che rapiscono un neonato non potendo avere figli.

Blood Simple

Lasciano subito la loro impronta autoriale nel ’90 con Crocevia della morte (giovedì 26 gennaio ore 17), una truce vicenda di malavita durante il proibizionismo, mentre nel 1994 con Mr. Hula Hoop (venerdì 26 ore 17,15) tornano alla commedia brillante ambientata nel 1958; storia di un giovane inesperto manager assunto alla guida di una grande società da chi pensa di poterlo manipolare. Ormai la carriera dei Coen è in ascesa e nel ’97 vincono l’Oscar per la migliore sceneggiatura con Fargo (sabato 20 gennaio ore 15), due maldestri delinquenti assoldati da un uomo frustrato per rapire sua moglie al fine di ottenere un riscatto dal suocero e nel ‘98 con Il grande Lebowski (venerdì 26 gennaio ore 15), realizzano una pellicola campione d’incassi dai toni umoristici insuperabili.

Il grande Lebowski

Nel 2000 George Clooney e John Turturro, protagonisti del divertente in Fratello, dove sei ? (martedì 30 ore 15), si esibiscono in una gara di bravura e di simpatia, ma l’anno dopo cambiando registro i due registi firmano il malinconico L’ uomo che non c’era (mercoledì 31 ore 17).  Nel 2003 ancora George Clooney è il protagonista di Prima ti sposo poi ti rovino (ancora mercoledì 31 ore 15), storia di un avvocato divorzista che s’innamora di una giovane arrivista in cerca dell’indipendenza economica.

Prima ti sposo poi ti rovino

Nel 2004 esce sugli schermi Ladykillers (sabato 27 gennaio ore 15), remake di La signora omicidi, 1955 e quattro anni dopo con Non è più un paese per vecchi (domenica 28 ore 17), Joel ed Ethan si portano a casa l’Oscar per il miglior film, regia e sceneggiatura non originale, attore non protagonista.

Non è un paese per vecchi

La loro carriera prosegue a gonfie vele con l’esilarante Burn After Reading. A prova di spia (venerdì 2 febbraio ore 17); A Serious Man (sabato 3  febbraio ore 17) del 2009, la triste e complicata esistenza di un tranquillo professore di fisica e A proposito di Davis (venerdì 2 ore 15), 2013, ritratto sensibile di un musicista che cerca disperatamente di farsi strada.

Burn After Reading- A prova di spia
Suburbicon

Completano la retrospettiva Ave, Cesare ! (domenica 4 ore 17), 2016, un omaggio alla Hollywood degli anni Cinquanta e Suburbicon (venerdì 2 febbraio ore 20,30), 2017, strepitosa rappresentazione ancora dell’America degli anni Cinquanta dominata da un profondo razzismo.

 

CONDIVIDI
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here