Il nuovo Virzì, Gary Oldman che fa Churchill e perfino Rovazzi al cinema nel fine settimana

0
Paolo Virzì

Le nuove uscite cinematografiche propongono, in questo weekend, il nuovo e attesissimo film di Paolo Virzì, un film sulla Seconda guerra mondiale con un grande Gary Oldman e pure il debutto sul grande schermo di Fabio Rovazzi, finora solo autore di tormentoni musicali. E molto altro ancora.

Ella & John – The Leisure Seeker segna il ritorno al cinema di Paolo Virzì, a due anni dal fortunato La pazza gioia. Per il suo primo film in lingua inglese il regista livornese ha scelto di affidarsi a due grandi attori internazionali come Helen Mirren e Donald Sutherland. I quali interpretano due anziani coniugi che scelgono salire a bordo di un vecchio camper per un viaggio attraverso l’America. Il film si ispira al libro In viaggio contromano di Michael Zadoorian.

L’ora più buia di Joe Wright è ambientato all’inizio della Seconda guerra mondiale, nel momento in cui Winston Churchill, primo ministro inglese, si trova a dover decidere se negoziare la pace con Hitler. L’interprete principale è Gary Oldman, che per questa parte ha appena vinto il Golden Globe come miglior attore in un film drammatico.

Gennaro Nunziante è il regista dei film di Checco Zalone. Uno insomma che qualche biglietto al botteghino di solito lo vende. Questa volta, però, la coppia si è temporaneamente separata e come protagonista per Il vegetale il regista ha scelto Fabio Rovazzi. Sì, proprio il cantante di tanti tormentoni trash. Il quale fa il suo esordio sul grande schermo interpretando il ruolo di un neolaureato che non riesce a trovare lavoro. Nel cast ci sono anche Luca Zingaretti e Barbara D’Urso, quest’ultima nella parte di se stessa.

Un sacchetto di biglie di Christian Duguay esce non casualmente qualche giorno prima del Giorno della Memoria. Il film è la trasposizione cinematografica dell’omonimo romanzo del 1973 di Joseph Joff (dal quale era già stato tratto un film nel 1975) e racconta la storia di due giovani fratelli ebrei che cercano di sopravvivere nella Francia occupata dai nazisti.

Per gli amanti dell’horror segnaliamo Insidious: L’ultima chiave di Adam Robitel, quarto capitolo della saga iniziata nel 2010. In questo nuovo episodio la parapsicologa Elise Rainier (Lyn Shaye) si trova ad affrontare la sua ossessione più inquietante, quella che si nasconde nella sua vecchia casa di famiglia.

Escono anche Marlina – Omicida in quattro atti di Mouly Surya, Poesia senza fine di Alejandro Jodorowsky, Cruxman di Filippo Grilli e Alla ricerca di Van Gogh di Yu Haibo e Yu Tianqi Kiki.

CONDIVIDI
Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran e il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 curo il blog Atuttovasco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here