Negramaro a Sanremo: «Ospiti sì, in gara mai più»

0
Negramaro

I Negramaro tornano come ospiti sul palco dell’Ariston a tredici anni di distanza dalla loro prima, e forse unica, partecipazione in gara al Festival di Sanremo

«Sto realizzando piano piano, ieri mi sono commosso quando ho visto la standing ovation. Riceverla ti rimane dentro in una maniera pazzesca», esordisce Giuliano Sangiorgi.

«Tredici anni fa abbiamo pensato di affrontare il Festival, volevamo attraversare il placo più importante d’Italia per capire dove eravamo, in che posto collocarci. È vero: riempivamo i club, ma ad un certo punto siamo stati noi a dire Caterina (Caselli, ndr) “Vogliamo andare a Sanremo”. Lei rispose “Siete pazzi. Perchè? State andando forte nel panorama underground, riempite i club“. Ma noi volevamo misurarci subito con il pubblico italiano. Ancora dopo tredici anni volevamo capire dove eravamo Amore che torni la dice lunga, ogni volta dobbiamo tornare a misurarci. Ieri abbiamo capito che siamo andati “avanti e lontano” (Giuliano fa riferimento al brano Poster, cantato ieri sera con Claudio Baglioni, ndr), è stato bellissimo per noi fare quella versione, abbiamo lavorato in studio due mesi».

Non hanno dubbi i Negramaro su come sia il loro rapporto con il Festival, difficile rivederli sul palco in veste di concorrenti: «Non credo torneremo mai in gara», dice Giuliano.

«Non riusciremmo a tornare in gara, magari questo pensiero è un limite personale, ma io non riesco a fare gare parlando di musica. Capisco che serva la competizione anche per crescere musicalmente a chi va a fare la gara, ma personalmente la cosa mi mette troppa ansia. Non è il mio mondo. Abbiamo la fortuna di raccontare quello che vogliamo raccontare in maniera sincera, non è mai questione di marketing. Se un lavoro diventa grande è perché è grande il contenuto. A seconda di come realizzeremo i nostri dischi speriamo di incontrare solo orecchie e cuori attenti. Se chiedete agli artisti che hanno partecipato al Festival con noi nel 2005 come abbiamo vissuto la kermesse vi diranno che è stata una continua festa tutti insieme e infatti da festaioli ci hanno cacciato via dal palco (ride,ndr)». 

La band, dopo un periodo di crisi, ha ritrovato l’armonia e lavorato al nuovo album Amore che torni pubblicato a novembre 2017.

«Siamo una famiglia da tanti anni, ad un certo punto fisiologicamente anche un piccolo screzio doveva non risolversi. Eravamo in una fase in cui prendevamo le distanze, occorreva ritrovarci e quindi fermarci e allontanarci. Ma tutti sapevamo che questa cosa si sarebbe risolta. Ci dicevano “non dovete raccontare questa crisi”, ma in realtà le crisi si raccontano proprio per evitare quelle future».

Quest’estate il gruppo tornerà negli stadi, ecco le date del nuovo tour dei Negramaro:

24 giugno – Lignano Sabbiadoro (UD)
27 giugno – Milano – Stadio San Siro
30 giugno – Roma – Stadio Olimpico
5 luglio – Pescara – Stadio Adriatico
8 luglio – Messina – Stadio San Filippo
13 luglio – Lecce – Stadio Via Del Mare

CONDIVIDI
Vent'anni e un corso di studi a Milano. Soffro di Londonite da quando ho passato tre mesi nella capitale britannica e poi ho dovuto lasciarla. Una volta ho incontrato Paul McCartney, ma non l’ho riconosciuto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here