Ermal Meta racconta quando si innamorò per la prima volta… di una chitarra

0
Ermal Meta
© Foto: Riccardo Medana

In questi giorni qualche fan ha ricominciato a far circolare un vecchio post di Ermal Meta (scritto il 29 agosto 2014, quindi nel periodo in cui stava iniziando la carriera solista, dopo aver sciolto la band La Fame di Camilla) in cui racconta come è iniziato il suo amore per la musica: quando “incontrò” una chitarra.
«Avevo tre anni quando l’ho incontrata», si legge in quel post di Ermal Meta. «In silenzio udii la sua presenza, la sua piccola voce che negli anni è diventata un ruggito. Ne sono da sempre innamorato, perdutamente, come un naufrago nel mare. Non si arrabbia mai, si fa abbandonare senza mai abbandonarmi, si fa dimenticare senza mai dimenticarmi, si fa toccare ed è lei che suona me. È il pozzo dei miei pensieri, quelli brutti e quelli belli. È la mia ricerca di dio in un sol minore settima, è la perfezione di un errore, la scintilla prima della fiamma. È il viaggio circolare di una vita da vivere. È tutto ciò che vorrei avere, ma che non ho il coraggio di chiedere. E l’amore si chiede se sia giusto non chiedere l’amore. È parte di quel che sono, perché quel che sono non è solo carne e sangue, ma anche legno e corde».
Ricordiamo che Ermal Meta il 28 aprile suonerà al Forum di Assago (concerto già sold out). Subito dopo, dall’8 al 12 maggio, parteciperà all’Eurovision Song Contest, proponendo in coppia con Fabrizio Moro la canzone vincitrice dell’ultimo festival di Sanremo, Non mi avete fatto niente. Poi, il 5 luglio, inizierà da Roma (sul palco de Il Centrale Live al Foro Italia) un nuovo tour che lo terrà impegnato per almeno due mesi.
Queste le date annunciate finora:

5 luglio a Roma
10 luglio a Cervere (Cn)
23 luglio a Codroipo (Ud)
26 luglio a Firenze
27 luglio a Todi
28 luglio a Villafranca di Verona
1 agosto a Recanati
2 agosto a Villa Lagarina (Tn)
8 agosto a Marina di Castagneto (Li)
17 agosto a Taormina
22 agosto ad Alassio
25 agosto a Chieti

CONDIVIDI
Massimo Poggini è un giornalista musicale di lungo corso: nella seconda metà degli anni ’70 scriveva su Ciao 2001. Poi, dopo aver collaborato con diversi quotidiani e periodici, ha lavorato per 28 anni a Max, intervistando tutti i più importanti musicisti italiani e numerose star internazionali. Ha scritto i best seller Vasco Rossi, una vita spericolata e Liga. La biografia; oltre a I nostri anni senza fiato (biografia ufficiale dei Pooh), Questa sera rock’n’roll (con Maurizio Solieri), Notti piene di stelle (con Fausto Leali) e Testa di basso (con Saturnino). Ultimo libro uscito: "Lorenzo. Il cielo sopra gli stadi".

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here