Weekend al cinema: la fantascienza di Spielberg, la commedia di Albanese o la pattinatrice cattiva?

0
Spielberg

Il weekend di Pasqua porta nelle sale l’ultimo film di Spielberg, un paio di commedie italiane che si preannunciano molto divertenti, una storia di sport a “stelle e strisce” un po’ dimenticata ed un film tedesco per cinefili. Fra un uovo e una colomba, due ore al cinema non possono mancare.

Ha scelto di cimentarsi con la fantascienza Steven Spielberg con Ready Player One, adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di Ernest Cline. La storia è ambientata nel 2045 e immagina una Terra nel caos a causa di inquinamento e sovrappopolazione. L’unico rifugio è rappresentato dal mondo virtuale di OASIS, dove alla morte del creatore scatterà una caccia al tesoro per prendere possesso del mondo parallelo.

Nel 1994 la campionessa di pattinaggio Nancy Kerrigan venne ferita da uno sconosciuto. Le indagini accertarono che la mandante era la sua rivale Tonya Harding, insieme al marito.  Tonya di Craig Gillespie racconta quella storia dalla parte della “cattiva”, donna di forte temperamento, eccellente pattinatrice e dalla difficile vita personale. Allison Janney ha vinto l’Oscar come miglior attrice non protagonista, mentre Margot Robbie ha ricevuto la nomination come miglior attrice protagonista.

Antonio Albanese è il regista e l’attore principale di Contromano, commedia che tratta il tema non facile dell’immigrazione. Lo fa, ovviamente, attraverso la lente dell’ironia: al centro della storia ci sono un commerciante milanese di calze e un ambulante senegalese che vende calzini proprio davanti al suo negozio. Il primo deciderà di rapire il secondo per riportarlo in Senegal, ma il viaggio presenterà più di una complicazione.

Edoardo Leo e Giuseppe Battiston avevano già lavorato insieme in Perfetti sconosciuti. Ora, insieme a Margherita Buy, sono gli interpreti di Io c’è, commedia di Alessandro Aronadio. Leo, in particolare, interpreta il ruolo del titolare di un bed & breakfast che insieme alla sorella decide di trasformare l’edificio in un luogo di culto, per evadere il fisco. A tal fine dovrà inventare una nuova religione…

Se siete allergici a fantascienza, biopic e commedie italiane, potete provare con L’ultimo viaggio di Nick Baker-Monteys. E’ un film tedesco che racconta di un viaggio in treno verso Kiev, compiuto da un anziano e da sua nipote. Sullo sfondo della guerra civile ucraina del 2014, l’anziano si troverà a fare i conti con il proprio passato e la giovane prenderà coscienza dell’importanza delle proprie radici.

Escono anche il film d’avventura Nelle pieghe del tempo di Ava DuVernay, gli italiani Era giovane e aveva gli occhi chiari di Giovanni Mazzitelli e Oh mio Dio! di Giorgio Amato, e i film d’animazione Molly Monster di Ted Sieger, Matthias Bruhn e Michael Ekbladh e Rabbit School – I guardiani dell’Uovo d’Oro di Ute von Münchow-Pohl.

CONDIVIDI
Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran e il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 curo il blog Atuttovasco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here