Conoscete la versione in sand animation di Non mi avete fatto niente?

0
sand animation

Avete già visto la versione realizzata da Mauro Masi in sand animation di Non mi avete fatto niente di Ermal Meta & Fabizio Moro? Per chi non sapesse di cosa stiamo parlando, spieghiamo che trattasi di un tipo di tecnica cinematografica il cui nome in italiano è traducibile con “animazione con la sabbia”: consiste nel creare immagini bidimensionali modellate sfruttando la plasticità della sabbia (infatti alcuni la chiamando “sand art). La maggiore quantità o spessore della sabbia crea un effetto di luce-ombra.

Inventata da due svizzeri, Ernest e Gisèle Ansorge, questa tecnica fu perfezionata nel 1968 da Caroline Leaf, che utilizzo la sabbia e creò il suo primo film di animazione Sand, or Peter and the Wolf (letteralmente: “Sabbia, o Pierino e il lupo”) presso l’università di Harward: il cortometraggio fu realizzato modellando la sabbia su una lightbox fotogramma per fotogramma.

Nel 2009 Ksenija Symonova partecipò all’edizione ucraina del format televisivo Got Talentproponendo una performance dal vivo durante la quale presentò una sand animation della durata di otto minuti: la storia narrava di una giovane coppia separata durante la seconda guerra mondiale. Dopo aver vinto quell’edizione di Got Talent, nel 2011 Ksenia si sarebbe esibita in coppia con Mika Newton (la canzone era Angel), rappresentate dell’Ucraina all’Eurovision Song Contest.

Esistono due stili di sand animation: l’animazione vera e propria e quella intesa come performance d’artista dal vivo. Nel primo caso gli animatori creano con la sabbia ogni singolo fotogramma della pellicola di animazione. Nel secondo caso, l’artista crea a tempo di musica una serie di immagini disegnando linee e figure con la sabbia sopra una superficie traslucida, per esempio una lavagna luminosa: le figure sono riprese da una telecamera posta sopra il tavolo e le immagine vengono trasmesse su un maxischermo.

Ma ora godetevi la versione in sand animation di Non mi avete fatto niente, che come già sapete è il brano che rappresenterà l’Italia all’Eurovision Song Contest.  Secondo noi è davvero emozionante.

CONDIVIDI
Spettakolo! nasce nel 2015 e si occupa di cinema, musica, travel, hi-tech. Alla Redazione di Spettakolo! collaborano varie figure del mondo del giornalismo (e non) desiderose di raccontare tutto ciò che per loro è "spettacolo" (appunto).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here