Agadah di Alberto Rondalli. Dal Manoscritto trovato a Saragozza

Venerdì 13 aprile al Teatro Dal Verme serata evento e ouverture orchestrale con 50 musicisti in scena

0

Venerdì 13 aprile ore 20,00 al Teatro Dal Verme via San Giovanni sul Muro, 22 Milano la serata evento – Ouverture orchestrale con 50 musicisti in scena e proiezione di Agadah con musiche originali di Alessandro Sironi

Liberamente tratto dal celebre Manoscritto trovato a Saragozza di Jan Potocki, il film è una rilettura di uno dei grandi classici della letteratura europea. Il romanzo, che fu scritto in francese all’inizio del 1800, ha avuto varie peripezie tra le più singolari della storia della letteratura. Il Manoscritto consiste in una serie di storie di fantasmi collegate le une alle altre come scatole cinesi. Il libro, considerato una sorta di “Decameron nero” fatto di simbolismi spesso indecifrabili, è stato portato sullo schermo solo una volta dal polacco Wojciech Jerzy Has nel 1964 suscitando l’ammirazione del grande Luis Buñuel. La pellicola diretta da Alberto Rondalli inizia nel 1815. Il conte Potocki sta lavorando al suo romanzo nell’elegante casa, dove vive, ma poi l’azione si sposta nel maggio 1734. Alfonso di van Worden, giovane ufficiale delle Guardie vallone al servizio del Re Carlo, ha ricevuto l’ordine di raggiungere il suo reggimento a Napoli nel più breve tempo possibile. Benchè messo sull’avviso dal suo fedele servitore Lopez, l’ufficiale decide di attraversare l’altopiano delle Murgie infestato da spettri e demoni. Tra sogno e realtà Alfonso compirà un percorso iniziatico della durata di dieci giornate tra allucinazioni e magie in caverne misteriose, in locande malfamate e con apparizioni diaboliche….Tra gli interpreti l’argentino Nahuel Pérez Biscayart, gli spagnoli Jordi Mollà, Pilar Lopez de Ayala, il ceco Ivan Franek e gli italiani Alessio Boni, Valentina Cervi, Flavio Bucci, Caterina Murino, Marco Foschi, Umberto Orsini e Alessandro Haber. Alla serata introdotta da Marco Spagnoli, saranno presenti in sala il regista, alcuni componenti del cast e l’autore delle musiche originali che saranno suonate dall’Orchestra dell’Accademia dell’Annunciata.

CONDIVIDI
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here