A come America – 8 documentari per raccontare gli Usa

Dal 24 aprile al 12 giugno al Wanted Clan immagini, personaggi, storie degli Stati Unti degli ultimi decenni a cura di Roberto Festa

0
How to Survive a Plague

Dal 24 aprile al 12 giugno 2018 al Wanted Clan in via Vannucci, 13 Milano, immagini, personaggi, storie degli Stati Unti degli ultimi decenni a cura di Roberto Festa di Radio Popolare

Che fine ha fatto l’american dream, la speranza di una vita migliore e di una prosperità economica alla portata di tutti ? Già negli anni Settanta il cinema statunitense ha messo in risalto i lati oscuri della società americana e il ribaltamento del sogno in incubo soprattutto grazie al regista Robert Altman che tra tutti i cineasti è stato quello più attento a questo profondo cambiamento come ci ha spiegato Lino Miccichè nel suo bel libro L’ incubo americano – Il cinema di Robert Altman (Marsilio Editori) del 1984. Gli otto documentari della rassegna ci permettono di comprendere questa nuova difficile fase attraversata dall’America. Si inizia con la lotta all’AIDS e con le ferite riportate alla comunità omosessuale nella New York degli anni Ottanta raccontate dal film How to Survive a Plague (martedì 24 aprile ore 21) di David France. Segue Do Not Resist (martedì 1° maggio) di Craig Atkinson, dedicato alla militarizzazione della polizia addestrata per la repressione del dissenso. Un’altra piaga sociale emersa negli ultimi anni è quella della violenza e degli stupri sulle ragazze nei campus universitari raccontata da The Hunting Ground (martedì 8 maggio) di Kirby Dick, mentre National Bird (martedì 15 maggio) di Sonia Kennebeck affronta il tema dei confini etici nell’utilizzo dei droni e la morte di molti civili in Afghanistan. La battaglia dei medici abortisti contro l’intolleranza dei fondamentalisti pro-life è il soggetto di After Tiller (martedì 22 maggio) di Martha Shan, seguito da (T)error (martedì 29 maggio) di Lyrich R. Cabrol e D. Sutcliff, incentrato sulla War on terror- la guerra al terrore e i rischi per la democrazia. Il mediometraggio segue dall’interno un’operazione antiterrorismo dell’FBI condotta contro il radicalismo islamico. Non meno interessante si preannuncia Norman Mailer: The American (martedì 5 giugno) di Joseph Mantegna, ritratto di una delle icone della cultura statunitense, mentre l’ultimo documentario in programma è Hell and Back Again (martedì 12 giugno) di Danfung Dannis, fotoreporter che ci illustra la vita dei reduci della guerra in Afghanistan. Ogni incontro sarà preceduto da una breve relazione di Roberto Festa e di Dario Barone. Ingresso 5 euro con tessera 10 euro.

 

 

CONDIVIDI
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here