I fantasmi di Ismael

Torna la moglie sparita di Ismael. E tutto il cinema di Desplechin, come un fantasma

0

I fantasmi d’Ismael
di Arnaud Desplechin
con Mathieu Amalric, Marion Cotillard, Charlotte Gainsbourg, Louis Garrel, Alba Rohrwacher.
Voto 8

Se amate il cinema di Arnaud Desplechin (e forse la malinconia) preparatevi  a momenti di puro piacere. Se ne siete digiuni attenti alla dose: è un triplo estratto concentrato del suo cinema. Ismael è un regista di cinema e di teatro. Ora sta con un’astrofisica, sta lavorando con molte complicazioni a un film su un diplomatico forse spia, cura il (e vive nel) culto di un anziano regista, Bloom, di cui ha sposato tanti anni prima la figlia Charlotte. Charlotte è sparita, ondivaga e folle, a un certo punto è stata dichiarata ufficialmente scomparsa. Peccato che  torni a reclamare il fatto di essere  sposa d’Ismael (nel frattempo stava, bigama, con un misterioso uomo in India, ora morto). Charlotte in sostanza è una revenante che turba Ismael,  la nuova compagna, il padre sconvolto e persino la storia del film nel film. La grazia con cui Desplechin si muove tra il vero e il falso della vita è una danza di spettri: fantasma Charlotte? Sì, ma di carne; fantasma ormai di un certo modo di fare cinema il vecchio regista; fantasma la rappresentazione (il film è un fantasma della vita di Ismael),  ma come sappiamo dai tempi di La sentinelle lo spionaggio, la vita dei diplomatici, i soprassalti ideologici sono una costante del cinema di Desplechin e tornano fino a I miei giorni più belli, insieme ad alcune costanti come gli amori giovanili (Comment je me suis dispute…ma vie sexuelle), la psicoanalisi (Jimmy P), il teatro e  l’ossessione dell’indagine dei sentimenti che stritolano il mondo famigliare e sensuale dei suoi protagonisti (I re e la regina). Desplechin è quel che Truffaut sarebbe stato se dopo Hitchcock fosse passato a Le Carré… Troppo? Prendere o lasciare. Un’overdose di significati.

CONDIVIDI
Marco Bacci scrive di cinema, tecnologia e libri. Ogni tanto scrive romanzi. È un ex di molti lavori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here