Cosa dirà la gente

Per quale dio vita di una ragazza è meno importante del giudizio dei vicini?

0

Cosa dirà la gente
di Iram Haq
con Maria Mozhdah, Adil Hussain, Ekavali Khanna, Rohit Saraf, Ali Arfan, Sheeba Chaddha
Voto 6/7

Cosa dirà la gente? Che c’è una disperante somiglianza tra questo film e la storia di Sana che viveva a Brescia e sarebbe stata rimandata in Pakistan e uccisa perché non voleva seguire la tradizione di sposare qualcuno deciso per lei dalla famiglia. La ragazza del film si chiama Nisha,  vive a Oslo, da norvegese, e ha il torto di portarsi un amichetto in casa. Il padre reagisce con violenza, la famiglia fa muro, intervengono i servizi sociali, il padre letteralmente rapisce la ragazza e la porta in Pakistan dalla sorella per un corso accelerato di tradizione e obbedienza. Però, anche lì, complice la gioventù, nasce un piccolo amore col cugino che poliziotti corrotti usano per ricattare la famiglia (si era già visto in un film indiano: la polizia se ti becca ad amoreggiare fuori dal matrimonio ti picchia, ti spoglia, ti filma col cellulare  e ti chiede soldi per non mettere in video online). Il maschio abbozza e torna nei ranghi, la colpa resta tutta della ragazza. Il padre biblicamente torna dall’Europa per cancellare la vergogna con un sacrificio, ma… Conformismo, tradizione e fanatismo si intrecciano: difficile dire se sia un film sulla necessità di liberarsi dalla vergogna del giudizio sociale o sull’incompatibilità tra modelli religiosi e libertà. Comunque ci rimettono sempre le donne nel doppio ruolo di vittime sì, ma anche di dure guardiane della tradizione più impaurita.

CONDIVIDI
Marco Bacci scrive di cinema, tecnologia e libri. Ogni tanto scrive romanzi. È un ex di molti lavori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here