Weekend al cinema: il giovane Han Solo e gli altri

0
Solo A Star Wars Story

Un sicuro blockbuster e qualche film in apparenza minore, ma che potrebbe rivelarsi interessante: questo offre il cinema in questo fine settimana.

Il piatto forte è Solo: A Star Wars Story di Ron Howard, secondo capitolo della serie Star Wars Anthology. La storia del film è incentrata sulle avventure del giovane Han Solo, interpretato da Alden Ehrenreich. Nel cast ci sono anche Woody Harrelson e Emilia Clarke, la sceneggiatura è di Jon Kasdan e Lawrence Kasdan.

Esce un po’ dai canoni classici della recente commedia italiana Hotel Gagarin di Simone Spada, con Claudio Amendola, Luca Argentero, Giuseppe Battiston, Barbora Bobulova e Philippe Leroy. Al centro della storia ci sono cinque italiani convinti da un produttore a girare un film in Armenia. Il produttore sparirà con la cassa, lasciando i cinque nell’Hotel Gagarin del titolo.

La terra di Dio di Francis Lee è un film inglese ambientato nello Yorkshire. La trama è incentrata sull’amore e la passione che unisce un giovane allevatore del posto ed un immigrato romeno. Il film è stato presentato al Sundance Film Festival ed al Festival di Berlino.

Per chi ama il cinema francese, l’appuntamento da non perdere è con Montparnasse femminile singolare di Léonor Séraille, film vincitore della Caméra d’Or (premio alla miglior opera prima in concorso) al Festival di Cannes dello scorso anno. Protagonista assoluta del film è Paula, giovane donna che torna a Parigi dopo una lunga assenza, intenzionata ad iniziare una nuova vita.

Mektoub, My Love: Canto Uno di Abdellatif Kechiche era in concorso al Festival di Venezia dello scorso anno e racconta la storia di uno sceneggiatore parigino che ritorna per l’estate nel villaggio della Francia meridionale dove è nato. Piccolo dettaglio per chi non ama i film troppo lunghi: dura tre ore.

Escono anche Sergio e Sergej – Il professore e il cosmonauta di Ernesto Daranas, Rudy Valentino di Nico Cirasola, Nobili bugie di Antonio Pisu, La settima onda di Massimo Bonetti e Stato di ebbrezza di Luca Biglione.

CONDIVIDI
Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran e il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 curo il blog Atuttovasco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here