Mi Ami 2018: musica (felice) a Milano e arriva anche Calcutta (Photogallery)

0
Francesca Michielin Mi Ami
© Giulia Bertolazzi

L’isola felice del Mi Ami ha preso vita anche quest’anno, come sempre nel contesto del parco dell’Idroscalo di Milano. Tre palchi per ospitare decine di artisti e differenti generi musicali. Ad aprire le danze sul palco principale è stato Francesco De Leo, seguito da Francesca Michielin. La band genovese degli Ex – Otago, terza in line – up, è stata accolta con un entusiasmo inaspettato che ha visto l’area riempirsi a vista d’occhio, tanto che alcuni hanno rinunciato per sfinimento al concerto della band. Poco male comunque perchè a due passi si esibivano Coma Cose, Willie Peyote e Frah Quintale, tre esponenti rapper-cantautorali che più hanno colpito pubblico e critica nel 2017. Cosmo ha trasformato il parterre in una discoteca a cielo aperto e a mettere la ciligina sulla torta ci ha pensato Calcutta, la sopresa della serata. Fresco della pubblicazione del terzo disco Evergreen,  si presenta sul palco all’1.00 cantanto Pesto, Frosinone, Orgasmo, Oroscopo e Paracetamolo.

Il week-end del Mi Ami è una due giorni leggera e un po’ accaldata. Musica indie, musica pop, giovani emergenti e artisti sulla cresta dell’onda, street-food, piccoli market, birra e lucine appese tra gli alberi. Un posto dove poter trscorrere un week-end lontano dal caos della città. Questa sera la seconda e ultima serata, gli ultimi biglietti sono disponibili nei punti vendita Ticketone. E’ il week-end del Mi Ami, l’estate è arrivata.

CONDIVIDI
Vent'anni e un corso di studi a Milano. Soffro di Londonite da quando ho passato tre mesi nella capitale britannica e poi ho dovuto lasciarla. Una volta ho incontrato Paul McCartney, ma non l’ho riconosciuto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here