Vasco Rossi, quando la scaletta tra data zero e prima data cambia: il caso del 2008

0
Vasco Rossi
Foto di Biagio Ruggieri

Vasco Rossi e Red Ronnie: una coppia storica che torna questa sera, per una nuova intervista, che sarà trasmessa alle 21 su roxybar.tv e sulle pagine Facebook e Youtube di Red Ronnie. Ma per i fan c’è anche un appuntamento in edicola: Vasco è infatti sulla copertina del nuovo numero di Sorrisi e Canzoni TV.

Vasco Rossi

A tre giorni dal debutto ufficiale del tour, in programma venerdì a Torino, l’argomento che tiene banco è la scaletta. Ieri c’è stato anche un botta e risposta a distanza tra alcuni fan che lamentavano scalette troppo simili tra loro negli anni e il fan club, secondo il quale «i live per arrangiamenti e scenografie sono esperienze sempre nuove e diverse». Diremo la nostra sul concerto e la relativa scaletta dopo aver visto lo spettacolo, cosa che ancora non abbiamo potuto fare.

Fra l’altro, ad oggi, non abbiamo la certezza che la scaletta di Torino sarà la stessa di Lignano Sabbiadoro. Ovviamente l’impianto sarà quello, però in passato tra la data zero e la prima data del tour qualche variazione c’è stata. Il caso più clamoroso è quello del 2008, quando la scaletta del concerto di Roma del 29 maggio fu notevolmente diversa rispetto a quella della data zero di Genova del 22 maggio: vennero infatti eliminate Bollicine e Senza parole, mentre Vita spericolata fu spostata da metà scaletta all’ormai consueta posizione nel finale. La novità più sostanziale fu però quella relativa al medley acustico: a Genova era di fatto l’interludio, senza Vasco sul palco, mentre a partire da Roma venne inserito nel finale, con Vasco e la band a snocciolare, una dopo l’altra, Toffee, Ridere di te, Brava Giulia, Dormi dormi e Va bene, va bene così.

Più recente è invece quanto accaduto nel 2016, quando nei quattro concerti romani ci furono altrettante canzoni a rotazione, una per sera: Sally (provata anche nella data zero), Vivere, Senza parole e Un senso. In quell’occasione però Vasco aveva annunciato la novità con ampio anticipo.

Insomma, con ogni probabilità il concerto di Torino sarà lo stesso di Lignano Sabbiadoro, però sperare in una sorpresa non costa nulla…

CONDIVIDI
Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran e il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 curo il blog Atuttovasco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here